Pasqua, Pit di Ostia “accerchiato” da gruppi elettrogeni e cassonetti (VIDEO)

Bancarelle dell'ultima ora fanno "arrossire" il Pit di Ostia: intorno al punto informativo turistico gruppi elettrogeni e cassonetti

Alla vigilia di Pasqua, manifestazione con una trentina di stand gastronomici e artigianato in piazza Anco Marzio ad Ostia. L’iniziativa però non è stata organizzata con tutte le attenzioni necessarie e il Pit (punto informativo turistico) si è trovato “accerchiato” da gruppi elettrogeni e cassonetti. Il biglietto da visita per i turisti non è dei migliori.

Pasqua, il Pit di Ostia accerchiato da gruppi elettrogeni e cassonetti: il commento del presidente della Proloco

“L’evento non è mai stato pubblicizzato e nessuno ne sapeva niente”, così ci dice al telefono il presidente della Proloco di Ostia Antonio Ricci, che è rimasto completamente spiazzato: “Ci siamo trovati circondati da cassonetti dell’immondizia e gruppi elettrogeni che fanno un grandissimo rumore. Noi siamo un ente di promozione, quindi siamo contenti quando ad Ostia si organizzano iniziative per il turismo. Ma non è questo il modo.

“Della manifestazione non ne sapevo niente. Se è stata autorizzata mi chiedo come sia stato possibile dare l’ok? Intorno alla nostra postazione ci sono cassonetti e gruppi elettrogeni. In questo modo non si rilancia il turismo di Ostia, anzi. Il biglietto da visita è dei peggiori”, ha concluso Antonio Ricci.

Pasqua, Pit di Ostia "accerchiato" da gruppi elettrogeni e cassonetti (VIDEO) 1

Nel video si vede un gruppo elettrogeno di colore “giallo” e una fila di cassonetti per la raccolta differenziata. In lontananza si notano gli stand oggetto della manifestazione, ma soprattutto si “ascolta” l’orrenda melodia generata proprio dal gruppo elettrogeno, che allontana le persone dal punto informativo turistico. Nell’ultimo frammento di video si può notare una giovane, chiaramente infastidita dal rumore, che si allontana a passo svelto dalla zona.

“Ricominciamo con la politica degli stracci” osserva Giorgio Gastaldi, storico negoziante del Centro storico, amareggiato rispetto alla manifestazione di bancarelle apparsa improvvisamente stamattina in piazza Anco Marzio.

Il tutto avviene in un sabato pre-pasquale con una temperatura intorno ai 24 gradi. Un clima primaverile che ha invitato tanti lidensi e romani a godersi il sole in spiaggia. E’ stata una prima “tintarella” in attesa dell’inizio della stagione balneare in un mare di Roma, però, che tra “cantieri” (leggi qui), bandi per le spiagge libere andati a vuoto e iniziative organizzate non al meglio, sembra ancora ben lontano dai suoi antichi fasti.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Il calcetto di strada in versione internazionale sceglie Ostia per la tappa italiana