Addio a David Sassoli, europeista e amico di Ostia

Muore per una leucemia fulminante David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo dal passato di giornalista televisivo. Nato a Firenze, romano d’adozione, amava Ostia

Davide Sassoli con Mario Falconi e Roberto Gualtieri
Elezioni Comunali: David Sassoli e Roberto Gualtieri a Ostia per l'apertura della Campagna elettorale del Partito Democratico nel X Municipio, in sostegno di mario Falconi Presidente. 10 SETTEMBRE 2021, OSTIA, ROMA. ANSA/EMANUELE VALERI

Il primo lancio di agenzia è delle ore 3,45 della notte scorsa: «Il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, si è spento alle ore 1.15 dell’11 Gennaio presso il CRO di Aviano (PN) dove era ricoverato. Nelle prossime ore verrà comunicata data e luogo delle esequie». All’età di 65 anni se ne va uno dei politici più rappresentativi dell’Italia nell’Unione Europea.

Muore per una leucemia fulminante David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo dal passato di giornalista televisivo. Nato a Firenze, romano d’adozione, amava Ostia

«Si può vivere e morire in tanti modi. David Sassoli ha combattuto e lavorato fino all’ultimo istante, informandosi, partecipando attivamente alla causa del bene comune, con curiosità e passione indomabili, nonostante lo stato di salute sempre più precario, dopo la temporanea ripresa di qualche tempo fa». A scriverlo, in un post pubblicato sul profilo Facebook di David Sassoli, è il suo staff. «In questo momento così triste per tante e tanti cittadini italiani ed europei resta, intatta, la forza dei suoi insegnamenti e delle sue indicazioni: mai fingere, mai alimentare polemiche, spirali, pregiudizi, pettegolezzi, meschinità», aggiungono i suoi collaboratori.

L’ultimo tweet di David Sassoli era stato diffuso ieri e lo aveva scritto per ricordare Silvia Tortora, figlia di Enzo. «Il mio cordoglio per la prematura scomparsa di Silvia Tortora. Una vita spesa per il garantismo, per la memoria del padre Enzo, vittima di malagiustizia, per un Paese più maturo e più civile», aveva scritto.

Chi era David Sassoli

David Sassoli, che avrebbe compiuto 66 anni il prossimo 30 maggio, era nato a Firenze. Giornalista professionista dal 1986, è stato vicedirettore del Tg1 dal 2006 al 2009. Eletto parlamentare europeo per il Partito Democratico nella VII legislatura, è stato capo della delegazione Pd all’interno dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici. Rieletto alle Europee del 2014, è stato vicepresidente del Parlamento europeo da luglio 2014 a maggio 2019. Ricandidatosi al voto del 26 maggio 2019 nella circoscrizione dell’Italia centrale e viene nuovamente rieletto con 128.533 voti. Il 3 luglio 2019 viene eletto presidente del Parlamento europeo, il settimo italiano a ricoprire la carica, con 345 voti al secondo scrutinio. Il 15 dicembre scorso, a un mese dalla scadenza del mandato, aveva annunciato che non si sarebbe ricandidato alla presidenza del Parlamento europeo per «non dividere la maggioranza europeista».

Trasferitosi da piccolo a Roma, a causa del lavoro del padre, giornalista, Sassoli si formò nella tradizione del cattolicesimo democratico, interessandosi allo scoutismo, in particolare dell’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani. Negli anni ’80 aveva partecipato all’esperienza della Lega Democratica, un gruppo di riflessione politica animato da Pietro Scoppola, Achille Ardigò, Paolo Prodi, Roberto Ruffilli. Il presidente del Parlamento europeo era sposato con Alessandra Vittorini, architetto, figlia dell’urbanista Marcello Vittorini, al vertice della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio de L’Aquila dal 2015, dalla quale ha avuto due figli, Livia e Giulio.

David Sassoli a Ostia

Addio a David Sassoli, europeista e amico di Ostia 1
10 settembre 2021: David Sassoli in piazza Anco Marzio, a Ostia, sostiene le candidature di Roberto Gualtieri e Mario Falconi

David Sassoli, da romano di adozione, amava Ostia. Veniva quando poteva, compatibilmente con i suoi impegni politici. L’ultima sua comparsa il 10 settembre, per il lancio della campagna elettorale di Roberto Gualtieri a sindaco. La foto dell’Ansa scattata da Emanuele Valeri, che lo vede sorridente al fianco di Gualtieri e dell’aspirante presidente del municipio, Mario Falconi, è ricordata con affetto anche perché quegli obiettivi sono stati entrambi raggiunti. Paola Pau, eletta e nominata presidente del Consiglio Municipale, propone sul suo profilo la foto di quel giorno con Sassoli attorniato dai candidati di Ostia commentandola con un semplice “Grazie”. “Grazie David… Per tutte le volte che sei venuto ad Ostia e con grande lungimiranza, hai sempre dimostrato l’amore e la passione che avevi per la politica e per le istituzioni” aggiunge l’assessore municipale al Turismo, Antonio Caliendo. Un ricordo di Sassoli arriva anche da Paolo Orneli, assessore regionale alle Attività Produttive: “Ciao David, ci mancherai tantissimo” scrive l’assessore.

I funerali si terranno venerdì 14 gennaio alle 12:00 alla chiesa Santa Maria degli Angeli, in Piazza della Repubblica a Roma. La Camera ardente sarà aperta giovedì 13 gennaio in Campidoglio in sala Protomoteca, dalle ore 10:00 alle 18:00.