Tv, la nettunese Anna Favella protagonista di “Incastrati”, serie con Ficarra e Picone

L'attrice, classe 1983, interpreta il ruolo di Ester, che nel serial è la moglie di Ficarra e sorella di Picone, due malcapitati tecnici Tv che si trovano loro malgrado sulla scena di un delitto dando vita ad una serie di sfortunati equivoci

L’attrice di Nettuno Anna Favella è tra le protagoniste della divertente serie Tv dal titolo “Incastrati”, assieme al celebre duo comico siciliano Ficarra e Picone – che per l’occasione sono sia protagonisti che registi – visibile in streaming dal 1 gennaio 2022 su Netflix, in un periodo ricchissimo di grandi appuntamenti (Leggi Qui). Un serial che sembra già appassionare i fan del piccolo schermo.

L’attrice, classe 1983, interpreta il ruolo di Ester, che nel serial è la moglie di Ficarra e sorella di Picone, due malcapitati tecnici Tv che si trovano loro malgrado sulla scena di un delitto dando vita ad una serie di sfortunati equivoci

Nello sceneggiato, la Favella recita la parte di Ester, moglie di Ficarra e sorella di Picone, si parla di due malcapitati tecnici Tv che si trovano loro malgrado sulla scena di un delitto e per evitare di finire sulla lista dei sospettati, di fatto si mettono ancora di più nei guai, dando vita ad una serie di sfortunati equivoci. Non mancano dunque suspence ed ironia, per una produzione che vede all’opera anche nomi importanti del cinema e del piccolo schermo all’italiana, quali Leo Gullotta, Tony Sperandeo, Sergio Friscia e Maurizio Marchetti.

Venendo alla trama, la mini-serie è ambientata a Palermo, con la storia che segue le vicende, tra crime e comicità, di Salvo e Valentino. I due sono sia amici di infanzia che colleghi (sono tecnici della televisione) e sono anche imparentati essendo cognati, perché Salvo è sposato con la sorella di Valentino, Ester (proprio Anna Favella). Un bel giorno i due uomini rimangono coinvolti in un omicidio e cercando di scappare dalla scena del crimine i due complicano la situazione di tutti, in un crescendo di eventi che li porterà addirittura a dover fare i conti con la mafia.

Costantemente In bilico tra il crime e la commedia, “Incastrati” celebra il debutto nel mondo delle serie Tv di Ficarra e Picone, che insieme hanno ideato e diretto ben sei pellicole, di cui naturalmente sono stati anche protagonisti: “Il 7 e l’8” (2007), “La matassa” (2009), “Anche se è amore non si vede” (2011), “Andiamo a quel paese” (2014), “L’ora legale” (2017), “Il primo Natale” (2019).

Grande ironia nel raccontare anche tematiche scottanti, come quelle delle infiltrazioni mafiose nella vita di tutti i giorni, con il duo “Ficarra e Picone” che al riguardo si è espresso così: “C’è poi una componente decisamente umoristica, poiché la serie scherza sulla passione per le serie tv stesse, in particolare quelle crime: del resto, «Noi siamo appassionati di serie tv, ma facciamo ironia su tutto, anche su noi stessi» conclude Ficarra, che infatti interpreta Salvo, un appassionato di serie gialle”.

Anna Favella è senza dubbio tra i personaggi più apprezzati: recita la parte di una donna piena di vitalità, estroversa e volitiva. Molto innamorata del marito verso il quale, in tutte le scene è sempre prodiga di attenzioni ed amore ma, allo stesso tempo, è una persona libera e indipendente. Caratterialmente forte e decisa, sarà protagonista di un grande percorso di cambiamento che la porterà a riflettere profondamente sulla propria esistenza.

Focus su Anna Favella, nettunese doc

Anna Favella, classe 1983, comincia a farsi notare su Rai Uno recitando il ruolo della spia statunitense Priscilla Leoni, nella miniserie Enrico Mattei – L’Uomo che guardava al futuro e successivamente nel ruolo di Gaia in Don Matteo 7. Nel 2010 è Elena Gardini nella fiction Terra Ribelle e ritorna sullo stesso set anche per la seconda stagione Terra Ribelle – Il nuovo mondo.

Nel 2013 torna in teatro con lo spettacolo Love – L’amore ai tempi della ragione permanente. Poi per lei di nuovo il grande schermo, all’opera nel thriller Mr. America, e di nuovo sul piccolo schermo su Canale 5 in Centrovetrine e Non è stato mio figlio, lavorando anche per la Rai nella nota serie Un medico in famiglia 10.

Ma è il 2018 l’anno del boom per la Favella, quello dell’upgrade che la porta su un set internazionale, quello di Luis Miguel – La serie, prodotta da Gato Grande Productions assieme a Metro-Goldwyn-Mayer Studios per Netflix e Telemundo. E poi continua a recitare per progetti internazionali, in lingua spagnola, anche per Sky Germania prendendo parte alla serie televisiva tedesca Funeral for dog.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

TV, su Sky il ritorno di Harry Potter