Roma, positivo al Covid fugge dall’ospedale

Scappa dal reparto Covid di un ospedale di Roma: il 44enne è stato rintracciato dai Carabinieri di Ladispoli

corriere carabinieri cantiere

E’ stato fermato in un locale al centro di Ladispoli dai Carabinieri della Stazione locale, il 44enne con precedenti, fuggito lunedì scorso dal reparto Covid – 19 dell’Ospedale San Camillo di Roma. L’uomo, che si era allontanato arbitrariamente dal nosocomio, benché consapevole di essere ancora positivo, si è reso responsabile anche di diversi danni a varie apparecchiature mediche e, nel tentativo di guadagnare la fuga, aveva pure avuto una breve colluttazione con alcune infermiere.

Scappa dal reparto Covid di un ospedale di Roma: il 44enne è stato rintracciato a Ladispoli

Al termine di un’attività investigativa nata a seguito di un intervento effettuato in un noto esercizio commerciale del centro di Ladispoli, i Carabinieri della Stazione di locale, lunedì scorso, hanno deferito  in stato di libertà un 44enne romano, già noto alle Forze dell’Ordine per le proprie molteplici vicissitudini giudiziarie.

I militari erano intervenuti su richiesta di alcuni clienti del negozio, che avevano segnalato la presenza di un uomo colto da un malore. Giunti sul posto con il personale sanitario del 118, i Carabinieri hanno notato subito qualcosa che non andava nell’uomo, vestito solamente di una giacca ed un pigiama.

Il locale è stato subito sgomberato dai Carabinieri che all’uomo hanno chiesto ulteriori informazioni. Il 44enne messo alle strette ha dovuto ammettere di essere fuggito dall’Ospedale San Camillo. Gli ulteriori accertamenti eseguito dai carabinieri hanno fatto venire a galla tutta la verità sulla condizione di salute dell’uomo: e cioè che lo stesso se era allontanato arbitrariamente e anche in malomodo dall’Ospedale, benché perfettamente consapevole di essere ancora positivo Covid.

L’uomo è stato quindi prelevato da una specifica ambulanza equipaggiata, arrivata appositamente da Roma, per trasportarlo presso il Reparto Covid – 19 dell’Ospedale Civile San Paolo di Civitavecchia, ove si trova tuttora, prossimo alla guarigione.

Gli esami sanitari hanno confermato che fortunatamente l’uomo non era contagioso all’atto della fuga proprio poiché già in via di guarigione. Ma il 44enne dovrà comunque rispondere di vari violazioni, dal danneggiamento, alla violazione della normativa in materia prevenzione e limitazione del contagio da Covid – 19.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.