Sei denunce per la manifestazione Alitalia a Fiumicino. Una soltanto per blocco stradale

Resistenza a pubblico ufficiale e blocco della circolazione: in sei sono stati denunciati. I sindacati organizzatori della manifestazione Alitalia prendono la distanze da tali condotte

roma auto polizia rapina

Fiumicino: a seguito della manifestazione sul trasporto aereo della società Alitalia, del 24 settembre scorso, dove centinaia di manifestanti avevano invaso la sede stradale dell’asse viario Roma Fiumicino e bloccato per alcune ore la circolazione in entrambi i sensi di marcia, sei persone sono state denunciate in stato di libertà dalla DIGOS.

Resistenza a pubblico ufficiale e blocco della circolazione: in sei sono stati denunciati. I sindacati organizzatori della manifestazione Alitalia prendono la distanze da tali condotte

Sei sono state le denunce fatte partire dalla Polizia di Stato, per reati di resistenza e lesioni ad un Pubblico Ufficiale e per blocco stradale, a seguito della manifestazione del 24 settembre scorso, legata alle problematiche sul trasporto aereo della società Alitalia, e promossa da alcune sigle sindacali in rappresentanza dei lavoratori coinvolti.

Nel corso di quella mattinata, alcune centinaia di manifestanti avevano invaso la sede stradale dell’asse viario Roma Fiumicino e, dopo aver forzato lo schieramento dei contingenti della forza pubblica, avevano bloccato per alcune ore la circolazione in entrambi i sensi di marcia (leggi qui).

Quella condotta è costata cara a sei manifestanti, e in particolare a quattro di loro, ritenuti responsabili dei reati di resistenza e lesioni ad un Pubblico Ufficiale, mentre uno dei sei denunciati è incolpato di resistenza a Pubblico Ufficiale, e l’ultimo di resistenza a Pubblico Ufficiale e blocco stradale, per il quale reato dovrà pagare una sanzione amministrativa che va da 1000 a 4000 euro.

La reazione delle sigle sindacali

In merito al comportamento dei manifestanti denunciati, le sigle sindacali che hanno organizzato l’evento di protesta del 24 settembre, hanno preso formalmente le distanze.

La manifestazione, era infatti stata organizzata regolarmente presso il sito aeroportuale, ma è poi evoluta in modo critico e per diverse ore, tanto da richiedere un intervento in forze delle autorità.

Oggi in una nota ufficiale alla Questura, la condotta violenta di quei lavoratori, è stata stigmatizzata dalle sigle sindacali, che al contrario hanno ringraziato le forze dell’ordine per aver garantito l’ordine e il diritto di manifestare:

In merito alle suddette condotte, le sigle sindacali, che hanno regolarmente indetto la manifestazione presso il sito aeroportuale, munite di tutti i permessi, ne hanno preso formalmente le distanze, stigmatizzando questi comportamenti violenti e mostrando gratitudine alle Forze di Polizia, per aver garantito l’ordine pubblico nel pieno rispetto del diritto di manifestare, e vicinanza agli agenti feriti“.

Questo il testo che si legge nella nota della lettera inviata al Questore di Roma.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Vertenza Alitalia, anche il vescovo di Porto-Santa Rufina si schiera a fianco dei lavoratori