Ladispoli: pubblicata la gara da 3 milioni di euro per il rifacimento della rete viaria

Grando: "E’ il più grande intervento di rifacimento del manto stradale mai visto prima a Ladispoli”.

asfalto

E’ il più grande intervento di rifacimento del manto stradale mai visto prima a Ladispoli”.

Con queste parole il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando ha commentato la pubblicazione del bando per il rifacimento della rete viaria cittadina per il quale l’amministrazione ha stanziato 3 milioni di euro.

Secondo quanto appreso dal Comune, la gara dovrebbe essere affidata entro un paio di mesi, in modo da permettere l’apertura dei cantieri i primi giorni di settembre.

Le strade interessate

L’intervento interesserà tutti i quartieri cittadini e il quadrante centrale della città. Nello specifico sono previsti cantieri da via Trapani a via Venezia, passando per via Lazio, via del Mare, via Duca degli Abruzzi, viale Italia e tutte le sue traverse.

Questi lavori – spiega il sindaco Alessandro Grandosi vanno ad aggiungere a quelli già realizzati nei mesi scorsi, che hanno interessato circa undici chilometri di strade per un investimento di circa un milione e ottocentomila euro. Intervenire in maniera decisa sulle strade era uno dei punti fermi del nostro programma amministrativo, un’altra promessa mantenuta da questa amministrazione”.

I lavori – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Veronica De Santisnon interesseranno solo il centro di Ladispoli e le sue parallele, ma anche delle arterie periferiche come via Roma e via Benedetto Croce, che stanno evidenziando i segni del tempo e dell’usura.

Utilizzeremo il ribasso d’asta, per intervenire anche in altre zone come i quartieri Miami, Cerreto e Palo Laziale. Un grande ringraziamento all’Ufficio Manutenzioni che si è occupato anche della progettazione degli interventi, consentendoci di risparmiare somme importanti che potremo investire sulle strade della città”.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.