Sciopero del trasporto pubblico mercoledì 12 maggio. Le linee a rischio a Roma

L'agitazione interesserà la rete Atac e i bus gestiti da Roma Tpl

sciopero

Per mercoledì 12 maggio è stato organizzato uno sciopero nazionale del trasporto pubblico. L’agitazione, indetta dal sindacato Usb, durerà 4 ore, dalle 8.30 alle 12.30.

Roma: sciopero del trasporto pubblico mercoledì 12 maggio

Mercoledì prossimo, 12 maggio, trasporto pubblico a rischio a Roma per lo sciopero nazionale indetto dal sindacato Usb. Lo sciopero avrà una durata di quattro ore, dalle ore 8.30 alle 12.30.

L’agitazione interesserà la rete Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie concesse) e le 103 linee periferiche gestite dalla Roma Tpl.

Ecco nel dettaglio le linee del Tpl a rischio

L’elenco delle linee interessate dallo sciopero: 08, 011, 013, 013D, 017, 018, 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 033, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 042, 048, 049, 051, 053, 054, 055, 056, 057, 059, 066, 074, 078, 081, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 226, 235, 314, 339, 340, 343, 349, 404, 437, 441, 444, 445, 447, 502, 503, 505, 541, 543, 546, 548, 552, 555, 557, 657, 660, 663, 665, 701, 702, 710, 711, 721, 763, 763L, 764, 767, 771, 777, 778, 787, 789, 808, 889, 892, 907, 908, 912, 982, 985, 992, 993, 998, 999, C1 e C19.

Le motivazioni dello sciopero. In Sindacato: «scioperiamo per un servizio pubblico sicuro e la qualità del lavoro.»

«Le associazioni datoriali del Trasporto Pubblico Locale (Asstra, Anav e Agens), nel più profondo disinteresse verso la categoria, respingono un tavolo di confronto sull’ampia proposta di rinnovo contrattuale inviata dall’Unione Sindacale di Base già dal 2019 – si legge in una nota del sindacato USB Lavoro Privato – rifiuto dettato dal timore che il tavolo possa nuocere all’attuale assetto di quelle relazioni industriali che hanno sostenuto le politiche neoliberiste degli ultimi due decenni, perseguite attraverso le privatizzazioni del settore, delle pensioni attraverso il “Fondo Priamo”, della sanità con la creazione del “TPL Salute”.»

«Politiche attuate con quei sindacati firmatari di CCNL che anche in questa fase non ci fanno stare tranquilli: dopo diversi incontri con le associazioni datoriali, non hanno infatti mai reso noto la loro proposta e non si conoscono le linee guida di rivendicazione della presunta trattativa in corso, ammesso che ce ne siano.»

«Trasportiamo diritti. Quelli dei cittadini. Quelli dei lavoratori. La piattaforma di USB Lavoro Privato vuole rimettere al centro la qualità della mobilità cittadina e la qualità del lavoro; rendere possibile un servizio pubblico sicuro e dignitoso che risponda in modo efficiente alle reali esigenze dei territori in un contesto di lavoro sano e rispettoso degli operatori del settore.»

 

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.