Roma, a giugno partono i lavori da 2 milioni di euro per l’anello pedonale tra Palatino e i Fori

Un profondo riassetto dell'area dei Fori Imperiali e del Palatino modificherà per diverso tempo la fisionomia della zona nel cuore di Roma

ROMA-LAVORI-ANELLO-PALATINO-
Immagine di repertorio-

Una profonda opera di riammodernamento fra pochi giorni verrà messa in atto con l’avvio dei  lavori per realizzare l’anello pedonale tra il Palatino e i Fori Imperiali, nell’ambito del progetto Car.Me-Centro Archeologico Monumentale.

Un profondo riassetto dell’area dei Fori Imperiali e del Palatino modificherà per diverso tempo la fisionomia della zona nel cuore di Roma

In questo caso si tratta di un intervento che riqualificherà anche la vicina area del parco archeologico del Colosseo, con i primi interventi che partiranno all’inizio del mese di giugno e dureranno almeno 5 mesi (prima fase).

Il costo del primo intervento sarà di 2 milioni di euro e in questa fase verranno riqualificati saranno 7.500 mq di strada per un totale di 300mila sanpietrini.

In questi primi 5 mesi, dunque almeno fino al prossimo mese di novembre – i lavori  interesseranno via di San Teodoro e via del Foro Romano dove verrà realizzato il primo tratto di una passeggiata pedonale ad anello tra San Gregorio, Circo Massimo, Velabro, San Teodoro e Campidoglio.

L’obiettivo è realizzare un anello pedonale che arrivi fino al Colle Palatino con la contemporanea risistemazione della strada fatta a sampietrini e la creazione di grandi spazi pedonali in piazza del Foro Romano e nella piazzetta del Velabro, con la manutenzione e l’inserimento di nuove panchine e alberi.

Successivamente i lavori passeranno ad interessarsi di via dei Fori Imperiali.

La data di avvio dei lavori è stata comunicata ufficialmente da Ornella Segnalini, assessore capitolino ai Lavori Pubblici, nel corso della presentazione del progetto alle Accademie internazionali di cultura che hanno sede a Roma

“Partiamo da una passeggiata molto bellaha spiegato l’assessore Ornella Segnaliniche restituiamo ai cittadini, quella di via di San Teodoro. La strada, per come si presenta oggi, che non permette a chi l’attraversa di rendersi nemmeno conto di dove si trova e di cosa ha intorno”. “

Al termine dei lavori, via di San Teodoro avrà un nuovo ampio marciapiede sul lato del Palatino, una corsia di transito per i veicoli di 4 metri, una linea di parcheggio di circa 2 metri e un percorso pedonale protetto di circa 1,60 metri sul lato dei palazzi.

Oltre a sistemare i sanpietrini già presenti, ci sarà la totale ripavimentazione dell’incrocio lastricato di via San Teodoro con via dei Cerchi, che attualmente è in asfalto.

I lavori suddivisi in fasi interesseranno prima il tratto da via dei Fienili a via del Velabro, poi da qui a via dei Cerchi.

Su via del Foro Romano, il progetto prevede la realizzazione di un altro marciapiede di circa 5 metri sul lato che si affaccia sul Foro Romano e di circa 1,5 metri sul lato dei palazzi.

Al termine del Giubileo, sarà la volta di un secondo intervento con la riqualificazione di via di Monte Tarpeo e di via San Pietro in carcere, oltre al ridisegno di via dei Cerchi per una futura pedonalizzazione.

Proprio durante lavori per il Giubileo, ieri, 24 maggio, è stato ritrovato nella mattinata di venerdì uno scheletro umano poco sotto il manto stradale.

Alcuni operai, all’interno del maxi cantiere tra Prati e Vaticano, hanno infatti ritrovato uno scheletro umano a Piazza Pia, durante alcuni interventi di scavo.

Se vuoi approfondire questi argomenti, clicca sulle parole chiave colorate in arancione e leggi gli articoli pubblicati di recente sul nostro sito web d’informazione, www.canaledieci.it.