Roma, causa frana sulla Flaminia alcune linee bus cambiano fermate e itinerario

Il divieto di transito istituito lo scorso anno per una frana sulla via consolare provoca un ulteriore impatto sulla viabilità dei mezzi pubblici

Roma, manifestazioni nel week end: rallentamenti e deviazioni dei bus in vari quadranti della città

A causa della frana di una porzione di collina che, nello scorso mese di dicembre, aveva parzialmente invaso la via Flaminia nei pressi delle località di Labaro e Prima porta sono state apportate, a partire da oggi mercoledì 31 gennaio, alcune modifiche al percorso e alle fermate di tre linee bus.

Il divieto di transito istituito lo scorso anno per una frana sulla via consolare provoca un ulteriore impatto sulla viabilità dei mezzi pubblici

Il divieto di transito istituito su un tratto della consolare conseguente all’apertura di un cantiere di lavori in direzione Roma per il consolidamento della zona in cui è avvenuto il distacco ha comportato l’ulteriore adozione di interventi diretti a incidere sulla circolazione dei mezzi pubblici di trasporto.

Le variazioni riguardano, in particolare, le linee bus 200, 200 scuola e n200.

Le modifiche interesseranno, in particolare gli itinerari dei bus che partono dalla stazione di Prima Porta e si dirigono verso piazza Mancini e che, una volta raggiunta via di Villa di Livia, si immetteranno sul nuovo percorso che passa per viale delle Galline Bianche, piazza Arcisate, via Monti della Valchetta, viale Gemona del Friuli, via Osnago, via Bellagio prima di tornare nuovamente a percorrere la via Flaminia.

Saranno pertanto soppresse sino al termine dei lavori cinque fermate, tre delle quali situate su viale delle Galline Bianche, una presso piazza Arcisate e una su via Flaminia/Celsa.

Verranno contemporaneamente istituite due nuove fermate su via Monti della Valchetta e su viale Gemona del Friuli e ripristinate quelle di Flaminia/stazione Labaro Valchetta/Cartoni.

Il cedimento di un fianco del terrapieno si era verificato alle 17.15 circa dello scorso martedì 12 dicembre e aveva interessato il tratto incluso tra via Frassineto e la stazione ferroviaria La Celsa che è situata sulla linea di collegamento tra la capitale e Viterbo transitando, tra l’altro, per il borgo di Civitacastellana.

Il settore della frana era stato immediatamente interdetto al traffico dagli agenti della polizia locale di Roma Capitale creando notevoli difficoltà al transito dei veicoli su una delle principali direttrici che uniscono Roma alla zona settentrionale della regione (leggi qui).

Se vuoi approfondire questi argomenti clicca sulle parole chiave colorate in arancione all’interno di questo pezzo e accedi agli articoli dedicati.

Per aggiornamenti in tempo reale sul traffico e ricevere ulteriori informazioni vi ricordiamo il nostro servizio in collaborazione con Astral in questa pagina.