Incidente a Fosso dell’Osa: arrestato il conducente dell’auto. Positivo al narcotest

Il conducente un cittadino egiziano di 21 anni è stato arrestato per omicidio stradale

Guidava sotto effetto di droghe il conducente della Smart ForFour che ieri sera, ribaltandosi più volte in via Fosso dell’Osa, ha ucciso due dei cinque passeggeri.

Il conducente un cittadino egiziano di 21 anni è stato arrestato per omicidio stradale

Il conducente un cittadino egiziano di 21 anni è stato arrestato in giornata dagli agenti della Polizia Locale per omicidio stradale, lesioni gravi e gravissime con l’aggravante di essere risultato positivo agli esami tossicologici.

Le due vittime, anche loro di nazionalità egiziana, avevano 21 e 46 anni. Feriti in maniera grave gli altri passeggeri. Sull’auto, compreso il conducente, viaggiavano sei persone.

Ad occuparsi degli accertamenti gli agenti del V gruppo Tiburtino. I caschi bianchi, completati i rilievi, hanno contestato al giovane ala guida, rimasto anche lui ferito, anche la guida pericolosa e l’aver trasportato un numero di persone superiore a quello consentito.

I soccorsi

La Smart, che si è ribaltata almeno due volte, ha prima abbattuto un palo di ferro, poi si è schiantata con un albero, terminando la corsa contro un’auto in sosta. Subito dopo l’incidente i 6 sono stati soccorsi da due medici che passavano per caso.

Il 46enne è morto sul colpo, mentre per circa un’ora i soccorritori hanno cercato di rianimare il 21enne, ma anche il giovane non ce l’ha fatta.

Il gruppo di egiziani proveniva da una frutteria che si trova a poca distanza dal luogo dell’incidente, sempre sulla stessa strada. Si erano messi in auto a fine turno di lavoro di due di loro.

L’altra tragedia

In mattinata, intanto, a Roma in piazza stazione Prenestina, si è consumata un’altra tragedia. Un 56enne romano alla guida di uno scooter è orto nello scontro con un piccolo autocarro dell’Ama.

Il 56enne è morto praticamente sul colpo, mentre il conducente per lo choc ha avuto un malore. Anche in questo caso dei rilievi si sono occupati gli agenti della Polizia Locale.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO