Ostia, la “diversità” in poche parole, solo 500: il 27 gennaio premiazione del concorso

Torna il concorso letterario nel quale, in sole 500 parole, alcuni scrittori si sono cimentati nel mettere "su carta" un tema importante, quest'anno è toccato alla "diversità"

PREMIO-DIVERSITA-500-PAROLE-

Dopo il grande successo della scorsa edizione, anche nel 2024, l’Associazione Spazi all’Arte torna protagonista questo mese con la premiazione del concorso 500 parole, esprimi la diversità.

Torna il concorso letterario nel quale, in sole 500 parole, alcuni scrittori si sono cimentati nel mettere “su carta” un tema importante, quest’anno è toccato alla “diversità”

La cerimonia del premio letteario esteso a tutta Italia, che puntava a stimolare la creatività dei giovani scrittori nel riuscire a realizzare un testo dove in sole 500 parole fosse espresso al meglio la tematica di volta involta proposta ogni anno dal comitato organizzatore.

La cerimonia di premiazione avverrà fra due sabati, il prossimo 27 gennaio alle 16 nella prestigiosa sede della Casa del Mare in via del Canale di Castel Fusano 11, Ostia grazie alla generosa ospitalità dell’Ente RomaNatura.

In questo caso proprio l’Ente RomaNatura, che ha avuto in uso la Casa del Mare per ospitare il Centro Visite dell’Area Marina Protetta delle Secche di Tor Paterno, si è fatto promotore del concorso che, anche per questo decimo anniversario del Concorso 500 parole ha proposto un tema importante, ovvero le variazioni uniche che, nella vita, si possono scoprire esplorando il diverso e la diversità in tutte le sue forme, un vero e proprio inno all’inclusività, che vada oltra ai razzismi, stimolando le persone all’accoglienza e al fatto di essere tutti uguali in diritti e doveri.

Questa tematica universale è stata oggetto degli scritti di talentuose “penne” che hanno verranno ora premiate IL 27 gennaio:

Questi i titoli e i nomi dei finalisti:  Il mondo di Luca – Simona Bellocchio
Andamento Lento  – Franco Borgioni
Anime depurate dalla gravità –  Emanuela Camin
La sambuca – Guido Campani
Il colore alla vita – Eleonora Da Campo
We can be heroes, just for one day – Giusi Guitti
Il dubbio –  Margit Horsky
Accadde una notte – Martina Iandoli
Un tuffo e giù – Alessandro Lubrano
E’ arrivata la prima neve –  Francesco Palermo
Come una bottiglia vuota –  Marina Paolucci
Uniti nella diversità – Pamela Preschern
I figli unici non lo sanno –  Claudia Spugnini.

Prima e dopo la premiazione, tutto a ingresso gratuito ma su prenotazione, ci sarà un lungo dibattito che permetterà diriflettere su temi di pubblica rilevanza e scoprire la bellezza dell’area marina protetta presente in zona.

Per prenotarsi si potrà farlo, scrivendo una lettera all’indirizzo mail: spaziallarte.presidenza@gmail.com , indicando nella lettara il nome, cognome e numero di telefono della persona che vorrà partecipare.

Se volete infine sapere cosa fare nel vostro tempo libero questo fine settimana, leggete la nostra puntuale rubrica del venerdì, intitolata “Che fare a Roma e sul litorale romano nel weekend” che parte oggi, venerdì 12, fino a domenica 14 gennaio.

Per leggere tutti gli articoli correlati, clicca sulle parole chiave colorate in arancione e accedi ai pezzi pubblicati in precedenza, su Canaledieci.it.