Torvaianica, donna sfugge alla follia del compagno: l’aveva cosparsa di alcol per darle fuoco

Tentato femminicidio a Torvaianica: donna fugge dal compagno prima che lui riesca a darle fuoco. Al culmine della lite l'aveva cosparsa interamente di alcol etilico

Foto d'archivio

Roma: è viva per miracolo la donna che sabato scorso durante una lite domestica con il compagno, è riuscita a sfuggirgli prima che quest’ultimo riuscisse nel folle intento di darle fuoco dopo averla cosparsa di alcol etilico.

Scappata dall’abitazione, ha raggiunto il Lungomare delle Sirene dov’è stata fortunatamente intercettata dai Carabinieri della Compagnia di Pomezia, ed ha denunciato ai militari quanto le stava per succedere.

Tentato femminicidio a Torvaianica: donna fugge dal compagno prima che lui riesca a darle fuoco. Al culmine della lite l’aveva cosparsa interamente di alcol etilico

E’ finito con l’arresto di un uomo di 41 anni l’incubo di una donna di Torvaianica aggredita dal compagno sabato scorso all’intero della sua abitazione. Quest’ultimo al culmine di una lite, le avrebbe svuotato addosso una bottiglia di alcol etilico per darle fuoco.

Il terrore e l’istinto di sopravvivenza della vittima, le avrebbe dato la forza di correre via e raggiungere il Lungomare delle Sirene per cercare aiuto, una richiesta immediatamente raccolta dai passanti che hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112.

All’arrivo della pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Torvajanica, i militari hanno soccorso la donna in stato di shock, che una volta tranquillizzatasi, ha riferito la violenza  subita e quanto stava per succederle.

I fatti denunciati hanno fatto quindi scattare l’intervento dei militari nell’abitazione della vittima, per raggiungere e bloccare il folle compagno della donna che si trovava ancora nell’appartamento. Il 41enne romano a quel punto, vistosi messo alle strette, invece di arrendersi o fuggire avrebbe affrontato i Carabinieri minacciandoli di morte con coltello e forbici, ma prontamente disarmato è stato infine bloccato e ammanettato.

Ora l’uomo dovrà rispondere di tentato omicidio e resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, reati di cui è gravemente indiziato e per cui è stato arrestato e su disposizione della Procura della Repubblica di Velletri, portato in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.