Ostia, giovane trovato morto: giallo in un hotel

Il 24enne trovato morto: sul corpo nessun segno evidente. Disposta l'autopsia

Non c’è stato nemmeno modo di soccorrerlo. Era già morto quando è stato trovato accasciato, con il viso rivolto verso il pavimento, nel parcheggio di un hotel su Lungomare Paolo Toscanelli.

Il 24enne trovato morto: sul corpo nessun segno evidente. Disposta l’autopsia

Ritrovamento choc ad Ostia all’una della scorsa notte, quella di domenica 11 dicembre: un giovane polacco, di appena ventisette anni, è stato trovato senza vita. I soccorsi, chiamati immediatamente, non sono serviti: gli operatori del 118 non hanno potuto fare altro che costatare il decesso.

Il corpo, secondo una prima valutazione, non presenterebbe segni di violenza che possano quindi ricondurre la vicenda ad un omicidio. Ma ora sono scattate le indagini per ricostruire il contesto in cui il giovane ha perso la vita.

Al momento si valuta anche pista del suicidio, ma non è ancora escluso che possa essere stato un malore a stroncarlo senza nemmeno dargli il tempo di chiedere aiuto.

Le indagini

Il caso ora è al vaglio degli investigatori della polizia, intervenuti sul posto per tutti i rilievi del caso. Il giovane era ospite dell’albergo.

Non era in compagnia: aveva preso una stanza da solo. Saranno raccolte eventuali testimonianze, mentre si cerca di capire anche se ci siano telecamere in grado di dare conto degli ultimi minuti di vita del ragazzo.

A chiarire le cause esatte del decesso del ventiquattrenne sarà l’esame autoptico: la salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Intanto, ad una prima analisi, non sarebbe stati individuati sul corpo segni visibili di violenza nè altri elementi che possano ricondurre ad un’aggressione.

Dal prosieguo delle indagini è emerso un particolare raccapricciante: il giovane polacco, prima di togliersi la vita, sarebbe andato prima in un altro albergo, che aveva però solo camere al pianterreno.

Lui però a quel punto pare abbia cercato, come poi è accaduto, un altro hotel che avesse a disposizione stanze situate ai piani alti, con un’altezza sufficiente per permettergli di togliersi la vita cadendo nel vuoto.

Ed effettivamente, dopo aver trovato la struttura ricettiva che aveva le caratteristiche utili a mettere in atto il suo progetto suicida, si sarebbe ucciso gettandosi dal terzo piano.

Il corpo è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria che ne ha disposto l’autopsia.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link  digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Enzo Salvi perde l’amato papà Tony: la data dei funerali