Roma, asfalto sbriciolato su svincoli Gra e via del Mare

Lo stato disastrato degli svincoli del Raccordo Anulare e di un tratto della via del Mare rendono estremamente pericoloso il transito per tutti i veicoli

via ostiense

Lo stato delle strade della Capitale si sa, è gravemente pericolante quasi dovunque ed ha provocato negli ultimi tempi una ecatombe di incidenti anche mortali (leggi qui), con buche a profusione e asfalto sbriciolato, in particolare sul Raccordo e su un tratto della Via del Mare.

Lo stato disastrato degli svincoli del Raccordo Anulare e di un tratto della via del Mare rendono estremamente pericoloso il transito per tutti i veicoli

In questo caso vi vogliamo parlare della situazione degli svincoli all’interno del Grande Raccordo Anulare e di un tratto, anch’esso disastrato via del Mare. In quest’ultimo caso – all’incirca all’altezza del chilometro 13 – ci riferiamo al tratto che va dall’uscita del Raccordo e fino alla via di Malafede, di competenza della Città Metropolitana, quindi competenza del comune di Roma.

Tutte queste aree sono in condizioni pietose, diventando impercorribili e pericolose per persone e veicoli.

Quest’ultimo tratto  della via del Mare è a cura del Campidoglio, con la riasfaltatura che è stata effettuata per l’ultima volta ai tempi della Giunta Raggi.

“La situazione di abbandono è ormai costante nel tempo e mette a rischio la sicurezza, soprattutto nei giorni di maltempo, dei tantissimi automobilisti che frequentano queste importanti arterie molto trafficate” ha affermato il deputato di Fratelli d’Italia Luciano Ciocchetti.

Quest’ultimo ha presentato una interpellanza parlamentare al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti “Per sapere se non ritenga opportuno adottare iniziative per la realizzazione di un progetto di manutenzione degli svincoli del Gra e delle arterie della Via del Mare e di Via Ostiense”.

Proprio di un incidente mortale avvenuto recentemente di sera sul Grande Raccordo Anulare vi abbiamo raccontato ai primi di dicembre (leggi qui).

In quel caso, verso le 21.30 di domenica scorsa, 4 dicembre è avvenuto un drammatico tamponamento tra due auto che ha causato il decesso dell’automobilista che ha colpito il veicolo che lo precedeva.

Per la precisione l’impatto fatale c’è stato sulla corsia interna, in un impatto terribile avvenuto all’altezza del Km 21,500, tra l’uscita “Anagnina” e l’uscita per Viale Kennedy (zona Ciampino).

Vanno inoltre avanti le indagini e le ricerche per certificare la dinamica, verificatasi sempre sul Gra, del sinistro che ha tolto la vita all’estetista romana Alessia Sbal (leggi qui).

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostiense, “Elena morì per l’asfalto deformato”: un condannato e sette rinviati a giudizio (VIDEO)