Obbligava i genitori a fargli da “camerieri”, assolto

Le pretese agli anziani genitori ritenute maltrattamenti: il carcere poi l'assoluzione. Sentenza shock a Tivoli

A quarant’anni suonati maltratta i genitori pretendendo di essere servito e riverito. Dalla madre anziana la pretesa di massaggi ed il caffè a letto, al padre l’imposizione di fargli da autista.

Le pretese agli anziani genitori ritenute maltrattamenti: il carcere poi l’assoluzione. Sentenza shock a Tivoli

Avrebbe voluto vivere per sempre come un eterno bambino un impiegato di Guidonia, di professione dipendente pubblico, ma dopo anni di richieste ai genitori a 44 anni si è ritrovato denunciato per maltrattamenti dalla mamma e dal papà. Ieri l’epilogo shock: il tribunale di Tivoli, dopo sei mesi di reclusione, lo ha assolto con formula piena.

L’uomo a fine giugno era stato anche sottoposto a una misura cautelare in carcere per tre mesi e poi ai domiciliari per quelle insistenze e sfuriate con gli anziani genitori. Una sorta di Checco Zalone in “Quo Vado” dove però i genitori, ormai sfiniti di fare i camerieri al figlio, avevano deciso di denunciarlo.

Tanto che la procura che gli contestava il reato di maltrattamenti familiari aveva chiesto nove mesi di carcere.

Le contestazioni

Secondo la procura l’uomo già dal 2012 aveva cominciato a tenere una condotta “prepotente e verbalmente aggressiva”. Da qui la contestazione: “Pretendeva la consegna di continue somme di denaro con richieste petulanti e insistenti trattandoli come subalterni costretti a fargli massaggi alle gambe, ad accompagnarlo in macchina ovunque egli desideri, ad esaudire i propri desideri. E in una occasione durante una violenta lite aggredendo la madre con una spinta”

“Costringendo così le persone offese a vivere un sistema di vita tormentato”, la conclusione della procura.

I difensori Pietro e Gian Maria Nicotera ora parlano di una sentenza coraggiosa. “Dopo sei mesi di detenzione dell’imputato il Giudice ha voluto effettivamente valutare la situazione ritenendo l’insussistenza del reato.”

L’uomo, che era ancora agli arresti domiciliari col braccialetto elettronico, con l’assoluzione è tornato ad essere libero. Ora potrà tornare a casa dai genitori. E al suo posto fisso, visto che era stato sospeso. 

Pochi giorni fa a Castel Fusano l’arresto di un 59enne che maltrattava i genitori per avere soldi (leggi qui)

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia, anziani genitori maltrattati per ottenere denaro: 59enne arrestato in flagranza