Incendio doloso a più baracche, dei bambini restano senza un tetto

L'incendio si è sviluppato nel pomeriggio: forse lanciato materiale incendiario dal ponte del raccordo anulare

incidente cerveteri
Foto di repertorio

Un incendio doloso nel pomeriggio di ieri, domenica 20 novembre, ha distrutto a Castel Giubileo un capanno e delle baracche dove da un paio di anni vivevano quattro adulti e altrettanti bambini di origine romena. Poco dopo le cinque, qualcuno ha gettato benzina sul capanno costruito sotto la pista ciclabile.

L’incendio si è sviluppato nel pomeriggio: forse lanciato materiale incendiario dal ponte del raccordo anulare

Le fiamme sono subito divampate e le due famiglie hanno appena fatto in tempo a prendere i bambini e allontanarsi mettendo in salvo due loro vecchie auto su cui hanno poi trascorso la notte.

Fortunatamente nell’incendio nessuno è rimasto ferito. A domare le fiamme i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza anche delle bombole del gas. Gli occupanti del capanno si sono trasferiti a Roma da una quindicina di anni vivendo per lo più in alloggi di fortuna vicino al Tevere.

Da due anni avevano costruito la baracca di Castel Giubileo dove ormai avevano trovato un punto di riferimento.

Sul posto sono intervenuti oltre ai vigili del fuoco, due ambulanze, la Polizia Municipale e gli agenti del commissariato Flaminio.

Le vittime non sono riuscite da dare una spiegazione al gesto, a indicare un eventuale sospettato che potrebbe aver agitato dal ponte del raccordo anulare.

Ieri è stata una giornata particolarmente fredda e piovosa tanto da indurre gli stessi investigatori che si possa trattare di un incendio di matrice dolosa.

Il precedente dei “galoppatoi”

A inizio novembre a Roma è stato registrato un altro grave incendio doloso. Qualcuno, nel tratto pomeriggio del 2 novembre, ha appiccato fuoco a delle strutture in legno all’interno di Villa Borghese, dal lato di via del Muro Torto (leggi qui). 

Le strutture, ormai ridotte a baracche e un tempo adibite a luogo di ricovero per animali, venivano da tempo come dormitori di fortuna da clochard.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Incendio vicino allo stadio Farnesina: a fuoco un container