Minaccia la fidanzata e poi l’aspetta sotto casa col fucile

Le minacce con un fucile rubato: in tasca soldi e cocaina. La ragazza messa in sicurezza dagli agenti

droga latina

Prima le minacce in casa, poi quelle di morte al telefono. E alla fine l’appostamento sotto al portone col fucile. Serata di terrore per una ventenne di Guidonia terrorizzata dal fidanzato pronto a farsi giustizia perché convinto di essere stato tradito.

Le minacce con un fucile rubato: in tasca soldi e cocaina. La ragazza messa in sicurezza dagli agenti

I fatti sono accaduti nella frazione di Colle Fiorito, dove l’intervento delle volanti del locale commissariato si è chiuso con l’arresto del fidanzato “geloso”, un 26enne del posto, e di un amico 18enne di Tivoli. Oltre al fucile sono stati trovati in possesso anche di 5 grammi di cocaina.

L’intervento della polizia risale a ieri sera, martedì 11 ottobre. Qualche passante segnala la presenza di giovane in escandescenza: dalla strada si sente il rumore di vasi rotti, di mobili presi a calci. Gli agenti una volta nell’appartamento trovano la ragazza spaventata.

Quando il fidanzato la chiama, non ancora soddisfatto per le minacce e l’appartamento a soqquadro, davanti a lei ci sono gli agenti: “Ti ammazzo, ti sparo”, gli dice lui al telefono.
Le ricerche allora sono scattate immediatamente.

Una volta in strada i poliziotti hanno trovato il 26enne a bordo di una super car presa a noleggio. Fermato, dall’auto è poi spuntato un fucile, una carabina carica con 9 munizioni. Sul lato passeggero della vettura un amico 18enne che alla vista dei poliziotti ha provato a disfarsi di un involucro con 14 dosi di cocaina.

In casa il fidanzato violento aveva 2500 euro ed in casa altre munizioni, 30 grammi di hashish e pochi grammi di marijuana. Il fucile, invece, è risultato rubato.

Per il 26enne si sono aperte le porte del carcere. Il 18enne invece è finito ai domiciliari.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ardea, 50enne romana ferita all’addome con un fucile: sotto interrogatorio il marito