Roma, difende il cellulare: accoltellato per strada

Il giovane stava tornando a casa nei pressi di via Casilina: è stato inseguito e accoltellato per il suo telefonino

Foto di archivio

Nuova rapina finita nel sangue a Roma. La notte scorsa a Tor Pignattara un giovane è stato accoltellato più volte a un braccio e a una gamba per aver tentato di opporsi alla rapina del suo cellulare.

Il giovane stava tornando a casa nei pressi di via Casilina: è stato inseguito e accoltellato per il suo telefonino

E’ successo poco dopo la mezzanotte tra venerdì 2 e sabato 3 settembre. Il ragazzo, un 28enne, si è ritrovato all’improvviso inseguito da un uomo, probabilmente spalleggiato da un complice, che lo ha subito minacciato per farsi consegnare lo smartphone.

Non appena la vittima ha accennato una reazione si è ritrovato ferito con una lama di coltello alla gamba e in più punti del braccio.

Passanti accoltellati per il cellulare, specie se di ultima generazione. E’ successo più volte in città, dove si aggirano oltre a rapinatori occasionali più bande specializzate.

Come raccontato da Canaledieci (leggi qui) un ventenne a febbraio ha riportato uno sfregio permanente, uno squarcio sul viso dalla fronte alla bocca, per aver tentato di bloccare un ladro che aveva derubato del cellulare una ragazza sul bus.

A sua volta si è ritrovato accerchiato da una banda di rapinatori che lo ha pestato anche col collo di bottiglie spaccate sulla testa e sul viso.

A fine pestaggio non solo non è riuscito a recuperare il telefonino della prima vittima, ma a sua volta ne è stato derubato anche lui. Protagonisti dell’aggressione avvenuta in via Arenula a febbraio sette giovani, tra cui tre magrebini arrestati dalla Polizia nei giorni scorsi.

Per il caso del giovane aggredito la notte scorsa indagano i carabinieri avvertiti da passanti.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, tenta di sventare un borseggio: 20enne accerchiato da una gang e sfregiato