Roma, famiglia dispersa nelle campagne: il navigatore li porta fuori strada e l’auto si rompe

Famiglia dispersa tra Tolfa e Santa Marinella: il navigatore li fa finire in una strada interpoderale difficile da raggiungere e dove l'auto si rompe

Roma: ci sono volute tre ore per rintracciare la famiglia di romani che ieri pomeriggio seguendo le indicazioni del navigatore, è finita in una strada sterrata tra Tolfa e Santa Marinella, dove l’auto si è fermata per la rottura della coppa dell’olio. I dettagli.

Famiglia dispersa tra Tolfa e Santa Marinella: il navigatore li fa finire in una strada interpoderale difficile da raggiungere e dove l’auto si rompe

Genitori e due figli piccoli, tutti insieme in macchina per una gita, si ritrovano a passare un pomeriggio da incubo dispersi nella campagna fitta di vegetazione tra i Comuni di Tolfa e Santa Marinella.

Per tentare di trovare una percorso più breve per raggiungere Santa Marinella dal loro punto di partenza, e cioè Allumiere, avevano affidato al navigatore la ricerca, ma lo strumento o l’applicazione dello smartphone, forse impostata per qualunque percorso, inizia a condurli in strade sempre più impervie. 

Proprio qui, forse proprio per le condizioni del percorso, una strada interpoderale sterrata, succede l’ennesimo disastro, la coppa dell’olio si rompe costringendo la famiglia a fermarsi in pieno niente, o meglio in una località non abitata, dove sarebbe stato complicato anche chiedere aiuto a qualcuno.

La decisione immediata, sotto il sole e nel caldo tremendo delle temperature registrate anche ieri pomeriggio alle 15,00, e senza una provvista di acqua, ha richiesto la necessità di un intervento ai soccorso, e alla chiamata al 112, la macchina delle ricerche si è attivata.

Sono stati i Carabinieri della Stazione locale insieme ai volontari della Protezione Civile, a mettersi per primi sulle tracce della famiglia romana in difficoltà, bloccata in località La Maggiorana, e individuata solo dopo tre ore dalla richiesta di soccorso.

Un’operazione non facile, in cui i militari e i volontari della Protezione Civile, hanno cercato di capire la loro collocazione facendosi descrivere i luoghi a vista e ripercorrendo a memoria la strada percorsa che li aveva portati fino a lì.

Solo dopo che sono stati rintracciati e trasportati in un luogo raggiungibile ‘area dall’ambulanza, genitori e bambini sono stati visitati dai sanitari e rifocillati. Le condizioni nonostante il calore implacabile di ieri, sono risultate buone, così che la famigliola ha potuto grazie ai soccorritori, proseguire il percorso fino a Santa Marinella per tornare a Roma in treno.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Da Santa Marinella e Fregene, è allarme meduse: spiagge del litorale infestate