Mentana, il coinquilino è sbadato: casalinga lo accoltella con una lama di venti centimetri

La donna ha prima accoltellato il coinquilino e poi chiamato i carabinieri e i soccorsi

carabinieri bastone civitavecchia

Accoltella al petto il coinquilino perché troppo sbadato in casa e coi figli. E’ il motivo che avrebbe spinto una casalinga di Mentana a chiudere l’ennesima lite col coaffittuario. Lei 55 anni, ora è in carcere con l’accusa di tentato omicidio, lui 57 anni in ospedale ricoverato in codice rosso.

La donna ha prima accoltellato il coinquilino e poi chiamato i carabinieri e i soccorsi

L’arresto nel pomeriggio di martedì 9 agosto, in seguito a una lite scoppiata in casa, dove l’uomo era appena rientrato. E’ stata proprio la donna, romena come il suo coinquilino (assieme al quale coi corrispettivi figli condividevano un appartamento), a chiamare i carabinieri: “L’ho accoltellato, non ne potevo più“.

Una volta giunti nell’abitazione – modesta ma ben tenuta – i carabinieri hanno trovato la vittima riversa in cucina in una pozza di sangue.

Non si occupa della gestione dei figli e delle dinamiche della casa“, si è giustificata la donna, “Ho perso le staffe. Ma non volevo ucciderlo“.

La pugnalata al centro del torace ha fatto però scattare la contestazione di tentato omicidio. La lama, infatti, ha perforato un polmone.

L’uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Monterotondo dove è stato subito sottoposto ad intervento chirurgico e quindi ricoverato in prognosi riservata ma fortunatamente non in pericolo di vita.

I carabinieri hanno quindi arrestato la 55enne e sequestrato il coltello con lama di 20 centimetri utilizzato per l’aggressione.

L’arrestata, nel frattempo, è tornata a casa col regime degli arresti domiciliari, in attesa del processo.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Offende la moglie per 16 anni, lo allontana da casa il giudice