Alla Posta con documenti falsi, arrestato 82enne

Con documenti falsi l'anziano puntava a ottenere carte Postamat, arrestato allo sportello di un ufficio postale a Torre Angela

Ottantaduenne in manette: usava falsi documenti per aprire conti postali e ottenere carte Bancoposta. L’anziano, di origine ungheresi, è stato segnalato, nella mattinata di giovedì 26 maggio, dal direttore di un ufficio postale in zona Torre Angela, che aveva riscontrato delle anomalie su una carta di identità mostrata e ha chiamato il 112, il Numero Unico delle Emergenze.

Con documenti falsi l’anziano puntava a ottenere carte Postamat, arrestato allo sportello di un ufficio postale a Torre Angela

Allo sportello postale sono arrivati immediatamente gli agenti del commissariato Porta Maggiore che, insieme al direttore, hanno effettivamente appurato che al numero del documento esibito dall’anziano di origini ungheresi era abbinata un’altra carta di identità con foto e connotati differenti.

Le immediate indagini, coordinate dal personale del VI Distretto Casilino, hanno permesso di accertare che l’82enne, nella stessa mattinata, era già riuscito, con lo stesso documento falso, ad ottenere una carta Bancoposta.

L’indagato, con diversi precedenti di polizia, nelle tasche interne della giacca che indossava aveva 3 telefoni cellulari di diverse marche, la carta di identità che aveva esibito, la tessera sanitaria intestata alla stessa persona del documento, un bancoposta sempre con lo stesso nome e 6 biglietti di carta riportanti varie utenze telefoniche.

L’Autorità Giudiziaria ha quindi convalidato l’arresto.

L’82enne dovrà rispondere dei reati di indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dai contanti, falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Don Bosco, tornano a casa e trovano il ladro in salotto