Furiosa lite tra due coinquilini finisce a coltellate: uno è in condizioni disperate

La lite da casa è proseguita in strada, tra in passanti: i protagonisti sono finiti in ospedale; uno è grave, l'altro piantonato in stato d'arresto

violenze donne

Una lite tra due coinquilini, un iraniano di 32 anni e un afghano di 33 anni, è finita a coltellate nella serata di ieri, domenica 22 maggio, a Torre Maura.

La lite da casa è proseguita in strada, tra in passanti: i protagonisti sono finiti in ospedale; uno è grave, l’altro piantonato in stato d’arresto

La lite è scoppiata in un appartamento di via delle Allodole ed è proseguita in strada, fino all’incrocio di via del Fringuello dove sono volate le coltellate.

Ad avere la peggio l’afghano attinto più volte col coltello. Ora è ricoverato in condizioni disperate all’Umberto I.

Su chiamata dei passanti sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato Casilino e delle volanti.

L’iraniano è stato arrestato per tentato omicidio, ma non è ancora finito in carcere. E’ piantonato dalla Polizia al Policlinico Tor Vergata dove è stato ricoverato per un trauma cranico.

Sempre ieri, ma in mattinata, (leggi qui) un altro caso di accoltellamento in strada. A Torvaianica un operaio di 40 anni ha colpito con un taglierino alla gola il titolare dell’azienda per cui lavorava, un 47enne che gestisce un’azienda di facchinaggio.

La vittima è ricoverata al San Camillo in condizioni gravissime. L’operaio è in carcere per tentato omicidio.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Torvaianica, 47enne accoltellato alla gola: arrestato un dipendente per tentato omicidio