Tuscolana, cerca di strangolare la compagna: 53enne arrestato per tentato omicidio

Il 53enne ha tentato di uccidere la compagna prima con le botte poi con un tentativo di strangolamento: ora è in carcere e lei ricoverata in gravi condizioni

maltrattamenti

Prima le botte, poi il tentativo di strangolamento della compagna: un 53enne romano è stato arrestato a Roma con l’accusa di tentato omicidio. La vittima la compagna, sua coetanea, ora ricoverata in codice rosso per le gravi lesioni riportate.

Il 53enne ha tentato di uccidere la compagna prima con le botte poi con un tentativo di strangolamento: ora è in carcere e lei ricoverata in gravi condizioni

L’aggressione nella mattinata di oggi, martedì 17 maggio, a casa, in zona Tuscolana. Il cinquantenne ha prima massacrato di botte la compagna con calci e pugni e poi ha tentato di ucciderla stringendo con tutta la forza le mani al collo.

A far scattare le manette per il mancato uxoricida gli agenti di polizia del commissariato Tuscolano e della sezione volanti, che a quanto pare, avevano ricevuto l’allarme dei vicini.

L’arrestato, un romano come la compagna, è stato trasferito in carcere in attesa di convalida.

Del caso si sta occupando il pm del pool antiviolenza di turno della procura di Roma.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Rapina al McDrive con un coltello