Roma, pistola puntata in un negozio di telefonia: rapinatore ruba 60 cellulari

Il rapinatore ha anche chiuso in uno sgabuzzino la commessa a sua volta rapinata di portafogli e dell'oro

spari

Il volto nascosto dal cappuccio e una mascherina e la pistola in pugno: un rapinatore solitario stamattina, intorno alle 9,30, sotto la minaccia dell’arma è riuscito a svaligiare un negozio Wind Tre di via Florida, in zona Largo Argentina, dopo aver sequestrato in uno stanzino blindato la commessa.

Il rapinatore ha anche chiuso in uno sgabuzzino la commessa a sua volta rapinata di portafogli e dell’oro

Il bottino 60 telefoni, per lo più iPhone e Samsung di ultima generazione, e una manciata di soldi in cassa, cento euro, considerato che il negozio era stato appena aperto. Il rapinatore, però, non si è accontentato e ha rapinato anche la commessa, sola in quel momento nel negozio, sfilandole il portafogli, un bracciale e un anello in oro. Questo è quanto ha riferito la donna dopo aver allertato la Polizia.

Al momento della rapina nel negozio c’era solo la commessa, che tenuta sotto la minaccia della pistola, non ha potuto in nessun modo reagire. “Mi ha trascinato nello sgabuzzino blindato“, ha raccontato, “e li ha preso i telefoni ancora impacchettati“.

“Conta fino a mille o ti uccido”

L’allarme è scattato con qualche minuto di ritardo: il rapinatore, infatti, avrebbe terrorizzato la donna ordinandole di non uscire e di contare a lungo. “Conta fino a mille o ti uccido“, l’avvertimento.

Una volta rapinato denaro e smartphone il rapinatore, un uomo massiccio, vestito di scuro e con accento romano, è fuggito via facendo perdere le proprie tracce, forse con l’aiuto di un complice che lo attendeva in strada su uno scooter.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, scoperto bottino di smartphone e pc rubati: era nascosto in un hotel