Roma animalia, tra Poldo il cinghiale narcotizzato e la volpe uccisa

Poldo, come è stato ribattezzato un cinghialotto che si aggirava in via del Podismo, è stato narcotizzato mentre dormiva sul prato e portato via; che ne sarà di lui?

La parola d’ordine: non uccidere Poldo. Animalisti in campo a Roma nord per difendere Poldo il cinghiale solitario che si addormentato qualche giorno fa in un parco di Vigna Clara e che ora rischia di fare una brutta fine. Perché è subito spiegato. E’ la mattinata del 26 marzo; mentre Poldo è sprofondato in un pisolino viene narcotizzato, impacchettato e portato via. Dove? E verrà ucciso? E’ presto per saperlo. E’ sicuramente morta, invece, in circostanze misteriose invece la volpe trovata a Villa Pamphilj. E la Roma animalia si ritrova di nuovo col fiato sospeso.

Poldo, come è stato ribattezzato un cinghialotto che si aggirava in via del Podismo, è stato narcotizzato mentre dormiva sul prato e portato via; che ne sarà di lui?

Erano giorni, d’altra parte – come ricostruito da Vignaclarablog con tanto di foto – che nel quartiere correva voce sulla presenza di un cinghialotto al quale tutti si stavano affezionando, ribattezzato Poldo.

A quel punto nell’area verde a ridosso di via del Podismo si è radunato un capannello di residenti, qualcuno lo riconosce e quasi si preoccupa di quel sonno profondo, qualcuno, invece, allerta i vigili urbani. E’ così che Poldo è passato dal sonno al sonnifero. Procedura obbligata: poco dopo sul posto sono intervenuti gli agenti della municipale con i servizi veterinari, che hanno narcotizzato l’animale, prima di portarlo via, per essere soppresso. O almeno questa è la procedura prevista.

“Nessuno tocchi Poldo! E chi ha ucciso la volpe?”

In difesa di Poldo prima e della volpe trovata uccisa poi, è subito intervenuto il grillino Daniele Diaco, in veste di consigliere capitolino e vicepresidente della commissione ambiente, così come pochi giorni prima quando aveva gridato allo scandalo per i falchi reali utilizzati, (con un cordoncino alle zampette) sul terrazzo del Campidoglio, per scacciare i piccioni.

“Qualcuno ha tentato di uccidere Poldo, narcotizzandolo”, ha denunciato Diaco, “ E’ notizia di questo weekend appena trascorso l’avvistamento di un cinghiale di grossa stazza nella piccola area pubblica verde e incolta di via del Podismo. Il nostro Poldo, così lo hanno chiamato gli abitanti di zona che in questi giorni hanno imparato a conoscerlo e amarlo, era lì, probabilmente arrivato dalla Riserva dell’Insugherata”.

“Poi”, ha aggiunto Diaco, “a un certo punto si è sdraiato a terra e si è addormentato. Solo che dopo alcune ore non si muoveva più: probabilmente era stata attivata la procedura che prevedeva di inibirlo col narcotico, noi verificheremo che non sia stato portato da qualche parte e ucciso. Nessuno osi fare qualcosa del genere ai nostri fratelli animali”.

Per la volpe trovata morta, come sostiene “in circostanze misteriose”,  a Villa Pamphilj, Diaco ha rivolto direttamente un appello a Regione e Comune chiamati “ad assumersi la responsabilità della propria inerzia”, “La carneficina di questi animali va fermata e non può essere tollerata oltre”.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, stop alle auto: mamme cinghiali allattano in mezzo alla strada (VIDEO)