Roma, Natale sicuro per i bambini: sequestrati 300 mila giochi pericolosi

I titolari dei 12 esercizi commerciali controllati tra Civitavecchia, Santa Marinella, Fiumicino, Ladispoli, Trevignano e Manziana sono stati inoltre sanzionati per oltre 26 mila Euro

truffa guardia di finanza

Sarà un Natale più sicuro per i bambini della Capitale. La Guardia di Finanza è entrata infatti in azione in queste ore nell’ambito di un piano straordinario di controlli, predisposto in previsione delle imminenti feste di Natale, con il Comando Provinciale di Roma che al termine delle verifiche ha sequestro circa 300 mila articoli natalizi e giochi non sicuri, provenienti dall’Asia.

I titolari dei 12 esercizi commerciali controllati tra Civitavecchia, Santa Marinella, Fiumicino, Ladispoli, Trevignano e Manziana sono stati inoltre sanzionati per oltre 26 mila Euro

Nel dettaglio, i Finanzieri del Gruppo di Civitavecchia e delle Compagnie di Fiumicino e Ladispoli hanno controllato 12 esercizi commerciali, tra Civitavecchia, Santa Marinella, Fiumicino, Ladispoli, Trevignano Romano e Manziana, gestiti da cittadini cinesi e bengalesi, che avevano in vendita addobbi, luminarie e giocattoli non conformi alle normative di legge e dunque non sicuri, perché privi di qualsiasi indicazione in ordine al produttore e ai materiali utilizzati, oltre che delle prescritte avvertenze di sicurezza.

Dato che la merce era dunque in commercio in violazione del Codice del consumo, questi prodotti sono stati subito ritirati dal mercato e sequestrati in via amministrativa.

I titolari delle attività sono stati quindi segnalati alla Camera di Commercio di Roma per le conseguenti sanzioni amministrative, per una multa pari oltre 26 mila Euro. L’operazione rientra nel più ampio spettro delle attività messe in campo dalla Guardia di Finanza della Capitale per garantire la sicurezza la salute dei cittadini, soprattutto dei più piccoli.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Pomezia, sequestrate batterie di botti vietati: erano in un appartamento