Fiumicino: esercitazione da action movie hollywoodiano della Capitaneria di Porto

Spettacolari inseguimenti, ordigni esplosi e finti ferimenti nel tratto di mare tra Fiumicino e Ardea.

esercitazione capitaneria di porto

Come vi avevamo annunciato (leggi qui) questa mattina si è svolta la spettacolare e complessa esercitazione di security coordinata dalla Capitaneria di Porto di Roma nella rada di Fiumicino e, contemporaneamente, presso il Terminale marittimo GPL di Ardea.

Lo scopo è stato quello di addestrare gli equipaggi a fronteggiare atti ostili intenzionali, verificare la tempestività e approfondire il coordinamento degli interventi.

Nello specifico è stato simulato un attacco agli impianti off-shore delle piattaforme R1 e R2 e del Campo Boe di Ardea, che ha causato un incendio, il ferimento di quattro persone, e il decesso di un’altra, dispersa e ritrovata in mare.

Fiumicino: esercitazione da action movie hollywoodiano della Capitaneria di Porto 1

Tutto sulla spettacolare esercitazione coordinata dalla Capitaneria di Porto

Si è partiti dalla segnalazione della presenza di un’imbarcazione sospetta, in rapido allontanamento dalla piattaforma R2, durante alcune operazioni di discarica di prodotto da una petroliera e dal successivo rinvenimento di un ordigno incendiario a bordo della piattaforma. Sono state, così, attivate le procedure previste dai piani di security e la Sala Operativa della Capitaneria di Porto ha diramato l’allarme alla Prefettura e alla Questura di Roma, richiedendo l’intervento delle Forze di polizia con compiti di sicurezza in mare.

A quel punto è stato attivato il dispositivo aeronavale della Guardia di Finanza che fa capo al Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia, per la ricerca ed il fermo dell’unità sospetta. A bordo della piattaforma è intervenuto il Nucleo Artificieri della Polizia di Stato del Comando Polizia di Frontiera dell’Aeroporto di Fiumicino, per tentare il disinnesco dell’ordigno che comunque è esploso, causando l’incendio e il ferimento di cinque persone, una delle quali caduta in mare.

Infine, sono state attivate le procedure dei piani antincendio e di ricerca e soccorso in mare. Allo stesso tempo, un altro ordigno è stato rinvenuto presso le strutture del terminal GPL di Ardea determinando l’attivazione degli interventi di sicurezza anche presso quell’impianto.

esercitazione capitaneria di porto

Le unità impegnate nell’esercitazione in mare e a terra

All’addestramento in mare hanno partecipato in totale 10 unità navali della Sezione Operativa Navale Guardia di Finanza di Roma e di Anzio, del Distaccamento di Fiumicino della Squadra Fluviale della Polizia di Stato e del Comando Carabinieri Nucleo Subacquei di Roma, insieme alle motovedette della Guardia Costiera di Fiumicino e di Anzio ed a 5 mezzi nautici dei servizi tecnici portuali, tra cui un rimorchiatore.

A terra, invece, nei porti di Fiumicino e di Anzio sono state impegnate complessivamente 8 pattuglie delle Forze di polizia dei locali Commissariati di Polizia di Stato, delle Compagnie dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e dei Comandi della Polizia Locale, insieme a 3 autoambulanze e una postazione medica avanzata della Croce Rossa Italiana Comitato locale di Fiumicino.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte

Ardea, gruppi di Vigili del fuoco e Guardia costiera, in mare e a terra. Niente paura: è un’esercitazione