Civitavecchia, violenza sessuale sulla cameriera: ristoratore in carcere

Tutto ha avuto impulso dalla denuncia della giovane donna

polizia roma rapina prostituta ostia

Ha abusato sessualmente di una propria dipendente e per questo un 26enne ristoratore di Civitavecchia è stato carcerato a seguito di indagini condotte della Polizia di Stato, in coordinamento con la Procura della Repubblica, in applicazione della misura cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari.

Tutto ha avuto impulso dalla denuncia della giovane donna

L’ordinanza di custodia cautelare è stata emanata dalla magistratura di Civitavecchia ed eseguita dalla Polizia di Stato della stessa cittadina portuale, in quanto il fermato è accusato del reato di violenza sessuale su una sua cameriera.

Tutto ha avuto impulso dall’azione della donna, lavoratrice presso un ristorante civitavecchiese che si è presentata presso il commissariato di via della Vittoria per denunciare la violenza subita dal suo capo. La ragazza, ai poliziotti specializzati in questo tipo di reati, ha raccontato, oltre a quello che le era successo la sera del fatto, anche i vari tentativi fatti dal suo aggressore per indurla a minimizzare l’accaduto e per non farla andare alla polizia. L’uomo, in cambio del suo silenzio, cercando di corromperla, le ha anche promesso un incarico migliore all’interno del ristorante.

Gli investigatori, seguendo le procedure di rito, in stretto coordinamento con la Procura della Repubblica, hanno subito iniziato una serie accertamenti riuscendo così a delineare con precisione i contorni dell’intera vicenda.

Il Pubblico Ministero, grazie agli elementi acquisiti, ha così chiesto ed ottenuto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Civitavecchia l’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del violentatore.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Violenza sessuale su una bimba di 8 anni di Fiumicino: arrestato un bagnino