Stupro a Prati: violentata nel suo palazzo dopo esser rientrata dal lavoro

Ad intervenire in aiuto della vittima, alcuni condomini che hanno bloccato l'uomo e dato l'allarme alle forze dell'ordine.

violenta donna civitavecchia

Paura questa notte a Roma. Ha seguito una donna in strada e, dopo averla spintonata, ha tentato di violentarla proprio all’ingresso di un condominio. È accaduto in via Aubry nel quartiere Prati di Roma. La vittima ha dichiarato che stava tornando dal lavoro e di non conoscere l’uomo.

Sul posto i poliziotti delle volanti e del commissariato Prati che hanno arrestato un 36enne ucraino, con precedenti, con l’accusa di violenza sessuale. Ad intervenire in aiuto della vittima, alcuni condomini che hanno bloccato l’uomo e dato l’allarme alle forze dell’ordine.

Stupro a Prati: i fatti

L’uomo avrebbe bloccato la vittima, immobilizzandola contro una parete e ha cominciato a palpeggiarla, arrivando a provare a sfilarle i collant che indossava.

L’aggressore l’ha trascinata in qualche modo al piano seminterrato dove si trovano le cantine. Qui ha continuato con le violenze, con la donna impossibilitata a liberarsi dalla presa.

A bloccare l’uomo un condomino che è uscito dal suo appartamento e si è trovato davanti ala vittima. All’arrivo del residente lo stupratore ha provato quindi a scappare, ma la sua corsa è stata rallentata dal condomino. Uscito dal portone ha trovato in strada i poliziotti che lo hanno bloccato, dopo essere stati a loro volta aggrediti.
Medicato sul posto il condomino rimasto contuso alla spalla ed al gomito nel tentativo di fermare lo stupratore.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link e digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte

Leggi anche: Roma: droga dello stupro consegnata a domicilio con monopattini. Sei arresti (VIDEO)

Roma: “droga dello stupro” consegnata a domicilio con monopattini. Sei arresti (VIDEO)