Feci di topo nelle aule, ASL Roma 3 e Nas chiudono una materna

Escrementi di topo in una scuola materna comunale di Roma: immediatamente sospese le attività scolastiche 

Roma: sono state sospese le attività scolastiche della Scuola Materna Zucchero Filato nel quartiere Giardino di Roma, dopo che a seguito di una segnalazione di alcuni genitori, i Carabinieri NAS e il Servizio di Igiene locale (Asl Roma 3), hanno trovato in abbondanza, escrementi di topo nella aule della struttura.

Escrementi di topo in una scuola materna di Giardino di Roma: immediatamente sospese le attività scolastiche dopo il controllo di Nas e Asl Roma 3

E’ arrivata ieri mattina ai Carabinieri la segnalazione telefonica di un genitore, disgustato e preoccupato, dopo aver riscontrato la presenza di escrementi di roditore all’interno di un’aula scolastica della scuola Zucchero Filato.

Così i militari del Nas Carabinieri di Roma, in collaborazione con personale del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl Roma 3, si sono immediatamente recati in Via Nino Taranto, 70, per un’accurata ispezione presso la struttura comunale dell’infanzia.

A seguito del controllo, che ha accertando purtroppo la presenza diffusa degli escrementi di topi all’interno delle aule, e al termine delle verifiche svolte tempestivamente dal nucleo antisofisticazioni romano, in sinergia con il personale sanitario dell’Asl, il Dirigente Scolastico ha quindi disposto l’immediata sospensione delle attività didattiche.

Nella scuola prontamente chiusa, si svolgeranno nei prossimi giorni le necessarie operazioni di sanificazione e disinfestazione di tutti i locali del plesso scolastico oggetto di controllo.

La segnalazione a cui è subito seguito il controllo delle autorità, e in seguito la denuncia dello stesso genitore che aveva fatto l’agghiacciante scoperta, si è inserito nell’attività di monitoraggio che viene già effettuata dai Nas Carabinieri in tutto il territorio, nelle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, dagli asili nido agli istituti superiori, finalizzata ad accertare la regolarità dei servizi erogati.

I controlli avvengono in modo particolarmente intenso all’inizio dell’anno scolastico per verificare le condizioni d’igiene nei locali, anche dopo il lungo periodo di chiusura (leggi qui) che segue in molti casi la non attività in presenza, e anche a seguito del periodo estivo, dove i topi approfittano della mancata frequentazione degli edifici per inserirsi all’interno indisturbati.

In questo senso è anche importante il controllo di Nas e Asl competente, effettuato in relazione alla conservazione e trattazione degli alimenti, la rispondenza dei menù alle clausole contrattuali previste dai capitolati d’appalto, la qualità e la salubrità delle pietanze somministrate, nonché la regolarità delle maestranze impiegate e il possesso delle previste qualifiche professionali.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia, scuole dell’infanzia invase da erbacce: genitori costretti a fare i giardinieri (VIDEO)