Roma, spari contro la villa di un indagato

L'episodio martedì sera, verso le 20:00, in via Mara, nella zona di Ponte Galeria

carabinieri

Quattro colpi di fucile a pallettoni sono stati esplosi contro la villa di Daniele Ferri, presunto esponente di spicco della criminalità romana.

Un atto di sfida nei confronti dell’uomo, arrestato a gennaio dai carabinieri e attualmente detenuto

Martedì sera, verso le 20:00, l’inquietante avvertimento nella zona di Ponte Galeria.

Le indagini degli investigatori della Stazione di Ponte Galeria e della compagnia di Ostia sono in corso.

Ferri, arrestato lo scorso gennaio dai carabinieri insieme ad altre 15 persone, sarebbe il boss di un’organizzazione dedita allo spaccio di droga.

Una banda criminale molto violenta, secondo le forze dell’ordine e la magistratura inquirente, che sarebbe in guerra con il clan rivale dei Gambacurta per il controllo delle piazze di spaccio di Montespaccato, Monteverde e Pomezia.

Tra maggio e giugno di quest’anno i carabinieri, coordinati dalla direzione distrettuale antimafia di Roma, hanno prima sequestrato e poi confiscato beni riconducibili a Ferri per un valore di oltre 6 milioni di euro.

Guerra per lo spaccio sul Litorale: coppia aggredita a Civitavecchia da banda rivale

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.