Estorcono denaro ad un pusher minacciandolo di morte. Arrestati alla Stazione di Vitinia

Prima gli forniscono la droga poi tentano di estorcergli denaro minacciando di ucciderlo. Arrestati dai Carabinieri di Ostia, nella Stazione di Vitinia dove era prevista la consegna del denaro

Stazione di Vitinia: tentativo di estorsione e minacce di morte nei confronti di un pusher. Arrestati dai Carabinieri di Ostia, due uomini con precedenti penali, colti in flagrante durante lo scambio di denaro nella Stazione metropolitana.

Prima gli forniscono la droga poi tentano di estorcergli denaro e minacciano di ucciderlo. Arrestati nella Stazione di Vitinia

Le lunghe indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma, Gruppo reati gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti, avevano portato ad individuare con pedinamenti e intercettazione di sms, il tentativo di estorsione e minacce operato da due giovani di 23 e 24 anni, entrambi con precedenti penali, nei confronti di un pusher di Ostia.

I malviventi, insieme ad un terzo uomo ancora in corso di identificazione, dopo aver rifornito di stupefacente il pusher, pretendevano da quest’ultimo quasi 3.000 euro a saldo della consegna di mezzo chilo di hashish, effettuata all’inizio del mese maggio, ed altri 1.000 euro a titolo di interesse maturato.

La richiesta di denaro, veniva effettuata minacciando di morte lo spacciatore, ed è stata intercettata e documentata dai Carabinieri attraverso alcuni sms ricevuti proprio dalla vittima, che hanno portato le indagini ad individuare anche il luogo in cui sarebbe avvenuta la consegna del denaro, la Stazione Metropolitana di Vitinia.

Qui i militari del Comando di Ostia si sono appostati, ed hanno così assistito all’azione illecita, arrestando i due con le mani nel sacco, proprio durante lo scambio, e riuscendo a recuperare l’intera somma.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.