Roma, venerdì 28 maggio sciopero Ama. Rimandato al 28 giugno

A rischio i servizi di raccolta rifiuti e quelli cimiteriali per uno sciopero indetto da Cgil, Cisl e Fiadel

commiato sempre più difficile a Roma
Cimitero di Prima Porta

Servizi legati alla raccolta dei rifiuti ma anche quelli connessi alle operazioni cimiteriali a rischio in città per venerdì 28 maggio. Tre sigle sindacali dei lavoratori Ama hanno indetto, infatti, una giornata intera di astensione dal lavoro.

Martedì 25 maggio le sigle sindacali hanno deciso di rinviarlo al 28 giugno.

A rischio i servizi di raccolta rifiuti e quelli cimiteriali per uno sciopero indetto da Cgil, Cisl e Fiadel

Sono le Organizzazioni Sindacali territoriali del comparto di Igiene Ambientale FP-CGIL, FIT-CISL FIADEL ad aver proclamato lo sciopero Ama di venerdì 28 maggio. L’agitazione sindacale inizierà con il primo turno mattutino di venerdì 28, per concludersi intorno alle ore 04:30 della mattina del giorno successivo, sabato 29 maggio.

In base a quanto prescritto dalla legge 146/90 e dai relativi accordi sottoscritti con le OO.SS., Ama ha attivato le procedure tese ad assicurare durante lo sciopero i servizi minimi essenziali e le prestazioni indispensabili: pronto intervento a ciclo continuo; raccolta pile, farmaci e siringhe abbandonate; pulizia mercati; raccolta rifiuti prodotti da Case di Cura, Ospedali, Caserme, Comunità recupero tossicodipendenti, ecc.

Assicurata anche la pulizia – compreso lo svuotamento dei cestini – di alcune aree di grande interesse turistico-artistico della città.

Sono interessati dallo sciopero, con le stesse modalità, anche i servizi cimiteriali che analogamente garantiranno le prestazioni minime essenziali.

Sarà pressochè inevitabile che possano “verificarsi dei disagi nella regolare erogazione dei servizi normalmente assicurati2, come avvisa Ama.

L’azienda assicura che per interventi di emergenza, sarà attiva 24 ore su 24 la Centrale Operativa: tel. 0651693339, 0651693340, 0651693341.

redazione@canaledieci.it

Isola ecologica di Ostia chiusa il pomeriggio: manca il personale