Roma, anziano scomparso nel nulla: l’appello della famiglia

L'uomo, 77 anni e in buona salute, è scomparso da casa il 3 febbraio. I familiari escludono l'allontanamento volontario e chiedono aiuto ai cittadini per le ricerche

scomparso

E’ uscito di casa il 3 febbraio per fare una passeggiata in centro, ma non è più tornato. Mario De Angelis, 77 anni, residente a Roma, è scomparso: inutili finora le ricerche messe in campo dalla Polizia, la Protezione Civile e la Polizia di Roma Capitale, con l’ausilio dell’Associazione Penelope Scomparsi.

La famiglia si rivolge a tutti i cittadini: se lo avete visto o lo riconoscete avvisateci, o chiamate il 112. Domani, 10 febbraio, saranno presenti alla trasmissione Rai “Chi l’ha visto?”, per lanciare un nuovo appello.

Va a fare una passeggiata e scompare nel nulla: l’appello della famiglia per le ricerche

Il signor De Angelis non soffre di patologie particolari, gode di buona salute e non ha problemi di memoria. Vive da anni nel quartiere Primavalle, in una palazzina di via Suor Celestina Donati. “Il 3 febbraio”, racconta il nipote, “è uscito di casa alle 13 e 50, per un giro in centro. Alla moglie ha detto che sarebbe andato verso piazzale Flaminio”.

scomparso

Verso le 5 del pomeriggio la donna prova a chiamarlo al telefonino, ma risulta irraggiungibile. Verso sera la situazione comincia a delinearsi: il 77enne non rientra a casa, il cellulare continua a risultare spento, e di lui non c’è nessuna traccia. Immediata la chiamata al 112, ma la situazione non si risolve.

Il giorno dopo la famiglia presenta formale denuncia di scomparsa al Commissariato di Polizia di Prati. Parte la macchina dei soccorsi: i cani molecolari della Protezione Civile seguono le sue tracce fino alla fermata dell’autobus, a 100 metri da casa. Poi più nulla.

Vigili del Fuoco, Polizia e Protezione Civile scandagliano il vicino Parco Inviolatella Borghese: in campo droni, elicottero, cani. Niente da fare.

Dall’analisi delle celle telefoniche agganciate dal telefonino del signor De Angelis, alle 3 del pomeriggio del giorno stesso della scomparsa, risulta un’ultima traccia, che porta al Parco della Pineta Sacchetti.

La macchina delle ricerche si sposta sull’area. Viene scandagliata l’intera zona, comprese alcune baracche di senza tetto. Ma dello scomparso non c’è traccia.

scomparso

Sono risultati poi tutti negativi i successivi accertamenti, effettuati dalla Polizia a seguito di segnalazioni, che collocavano lo scomparso rispettivamente in via Igea, Policlinico Gemelli e Villetta della Misericordia.

I familiari escludono ogni ipotesi di allontanamento volontario: Mario De Angelis, sottolineano, è perfettamente lucido, una persona razionale e devota alla famiglia.

Il 77enne il giorno della scomparsa indossava jeans e scarpe da ginnastica, aveva con sé il telefono cellulare e il portafogli con il documento di identità.

E’ alto 175 cm circa, è calvo, di corporatura media. Ha gli occhi azzurri, la carnagione chiara, non ha tatuaggi o segni particolari.

Potrebbe essere stato aggredito, ipotizza il nipote, aver subito un trauma cranico con momentanea amnesia, o un’ischemia. E lancia un appello a tutta la cittadinanza: se lo riconoscete, o vi sembra di vederlo, chiamate il 112. Oppure telefonate alla famiglia, al numero 349 8403120.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Leggi anche: Vaccino covid, il Piano nazionale cambia: priorità a obesi e malati oncologici

Vaccino covid, il Piano nazionale cambia: priorità a obesi e malati oncologici