Roma, finanziere trovato morto nella sua macchina: si sospetta il suicidio

evasione

Un finanziere è stato trovato senza vita all’interno della sua auto, a Roma: accanto al corpo, sul sedile della macchina, la pistola d’ordinanza. Gli investigatori propendono per la pista del suicidio. Giovedì scorso, il 17 settembre, un altro appartenente del corpo delle Fiamme Gialle aveva tentato il suicidio sparandosi al petto sempre all’interno della sua auto.

Tragedia a Roma: un finanziere si è sparato all’interno della sua auto, inutili i soccorsi

Il cadavere del militare è stato ritrovato nel parcheggio della caserma della Guardia di Finanza di Villa Spada, in via Castiglion Fiorentino, a Roma.

finanziere

La vittima è un finanziere di 49 anni, che secondo i primi rilievi si sarebbe sparato con la sua pistola d’ordinanza, ritrovata sul sedile accanto a lui. Il fatto è avvenuto nella notte di sabato 19 settembre.

Sulla tragedia indagano i carabinieri della Stazione di Montesacro, intervenuti sul posto con una volante. La pista seguita dagli investigatori è quella del suicidio.

Inquietante il parallelo con quanto accaduto soltanto due giorni prima, giovedì 17, a Fiumicino, nel parcheggio della Caserma delle Fiamme Gialle dell’aeroporto Da Vinci (leggi qui). 

Sembrerebbe un caso fotocopia: quel giorno un finanziere di circa 24 anni si è sparato all’interno della sua auto, per fortuna senza riuscire a uccidersi. Trovato dai suoi commilitoni è stato ricoverato in gravi condizioni.

 

Leggi anche: Fiumicino, un finanziere si spara al petto nella caserma dell’aeroporto

Fiumicino, un finanziere si spara al petto nella caserma dell’aeroporto