Città di Cerveteri, rebus allenatore: c’è anche Mariani, ma Bosco rimane in pole

La “Cerveteri Story” si arricchisce di capovolgimenti di fronte, tenendo con il fiato sospeso  tifosi e appassionati.  In attesa di conoscere la neo proprietà in arrivo, almeno così sembra, è cominciato il toto allenatore
Cerveteri: anche Mariani per la panchina
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

La “Cerveteri Story” si arricchisce di capovolgimenti di fronte, tenendo con il fiato sospeso  tifosi e appassionati.  In attesa di conoscere la neo proprietà in arrivo, almeno così sembra, è cominciato il toto allenatore.

Cerveteri, cominciato il toto-allenatore

Pietro Bosco, come anticipato da noi, sembra il maggior favorito dopo le dimissioni di Daniele Fracassa, sul quale c’era il placet  di rimanere della dirigenza in procinto di insediarsi.  Dalle voci che circolano si infittisce il nome di Alberto Mariani (57 anni), lo scorso anno sulla panchina del Rieti in serie C in due periodi del torneo: a luglio e e successivamente a febbraio.

Mariani, dunque, è tra i pallini della neo dirigenza che, a quanto sembra, avrebbe legami importanti con la Salernitana società in cui il tecnico  ha guidato squadre di settore giovanile.  A Salerno, tra l’altro , ricopre il ruolo di direttore sportivo Angelo Fabiani, cerveterano di nascita e molto legato ai colori verdeazzurri.  Sta suscitando clamore nell’ambito cittadino il passaggio di proprietà che se si trasformasse in entusiasmo porterebbe quel calore che manca da anni.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Cerveteri in festa: il Cerveteri calcio ha il vinto il campionato di Promozione

Potrebbero interessarti