Calcio, Eccellenza: impresa dell’Aranova, 2-1 all’Unipomezia

I padroni di casa ribaltano il risultato con i gol di Di Mauro e Italiano. Per l’Unipomezia rete illusoria di Rosano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

L’Aranova ottiene una vittoria importante in chiave salvezza. I rossoblù di Vigna vincono 2-1 contro l’Unipomezia e salgono a 31 punti nel girone A del campionato di Eccellenza. Succede tutto nel primo tempo: Rosano illude gli ospiti, poi Di Mauro e Italiano ribaltano la partita. La squadra di Bolzan resta così a 38 punti e vede allontanarsi sempre di più la possibilità di raggiungere il secondo posto utile per disputare i playoff.

Le interviste a fine partita

Le parole del ds dell’Aranova Alessio Mursia: “Mancano ancora tante partite, ancora non ci sentiamo sicuri della salvezza. Dobbiamo continuare e lottare in questo modo. Il gol di Italiano? Luca ormai ci ha abituato con queste reti stroardinarie. E’ un ragazzo speciale che è nel nostro cuore”.

L’attaccante dell’Aranova Luca Italiano: “Sono felice del gol che è servito a vincere la partita. E’ stato un successo di squadra. Abbiamo saputo soffrire e colpire nel momento gusto. Siamo felici di aver dato una gioia ai tifosi che ci seguono in casa e in trasferta”.

L’allenatore dell’Unipomezia Dario Bolzan: “Mi dispiace per i ragazzi, ci tenevano tantissimo. Non meritavano la sconfitta. Continuo a credere nel secondo posto. La squadra deve crederci, oggi è mancata la continuità”.

Il portiere dell’Aranova Andrea Tomarelli: “Sono contento delle mie parate che sono state utili alla vittoria. L’importante era portare a casa punti. Ora pensiamo alla prossima partita”. 

Potrebbero interessarti