I carabinieri di Passoscuro hanno salvato una giovane romena costretta a prostituirsi sulla via Aurelia all’altezza di Aranova. La rete dei suoi sfruttatori era composta da quattro persone: un 64enne italiano residente a Santa Marinella la accompagnava ogni giorno nella sua piazzola di sosta, ricevendo in cambio denaro e prestazioni sessuali. Compito che poi è passato a due romeni, marito e moglie, pure loro di Santa Marinella. Coinvolto nell’indagine anche un italiano 90enne di Aranova, che provvedeva a controllarla e a rifornirla di generi di conforto mentre la ragazza si prostituiva. I primi tre sono finiti in carcere, mentre all’anziano è stata applicata la misura del divieto di avvicinamento alla vittima.