Ostia, ospedale Grassi: un senatore scrive al ministro Speranza

Un graduale ritorno alla normalità e alla piena operatività per l’ospedale Grassi di Ostia. Il senatore William de Vecchis rilancia le richieste dell’associazione “Decimo Solidale”, inoltrando un’interrogazione al ministro della Salute Roberto Speranza.
Ospedale Grassi di Ostia: un senatore scrive al ministro Speranza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Un graduale ritorno alla normalità e alla piena operatività per l’ospedale Grassi di Ostia. Il senatore William de Vecchis rilancia le richieste dell’associazione “Decimo Solidale”, inoltrando un’interrogazione al ministro della Salute Roberto Speranza.“Alla luce dell’attuale emergenza – si legge nel documento – sono state apportate alcune sostanziali modifiche all’organizzazione del presidio, che è entrato a far pare della rete degli ospedali Covid. In particolare, sono state pesantemente mutate le dotazioni di spazi e personale delle unità di medicina interna e chirurgia, determinando la sostanziale sospensione delle attività ordinarie. Premesso che il presidio ospedaliero nel 2018 ha effettuato 55mila accessi, 12mila ricoveri e oltre 3mila interventi chirurgici, servendo una popolazione di circa 310mila residenti – spiega De Vecchis – si chiede di rendere operativi i percorsi differenziati affinché tutti i pazienti possano accedere alla struttura e ricevere la necessaria assistenza sanitaria in piena sicurezza e senza alcuna discriminazione. Inoltre, è opportuno ripristinare il prima possibile i regolari percorsi diagnostici e terapeutici e sveltire le liste di attesa per le prestazioni ordinarie” – conclude il senatore.

Lega del Decimo Municipio e di Fiumicino in coro: “L’ospedale Grassi di Ostia è stato alterato”

“Nell’ambito della tutela della salute consideriamo il Presidio Ospedaliero ‘G.B. Grassi’ di Ostia l’elemento centrale della risposta alle esigenze sanitarie dei cittadini del X Municipio e del Comune di Fiumicino, il suo coinvolgimento nella rete regionale degli ospedali Covid ha determinato una evidente alterazione e riduzione delle normali attività svolte dal presidio stesso” lo affermano Monica Picca capogruppo Lega X municipio, Luca Mantuano consigliere Lega X municipio, Vincenzo D’Intino capogruppo Lega e Federica Poggio vice presidente consiglio comunale di Fiumicino. 
Il Comune di Fiumicino e il X Municipio risentono pesantemente di tale situazione” hanno affermato, sottolineando la loro stretta condivisione alla presentazione dell’interrogazione a risposta scritta, fatta dal Senatore della Lega William De Vecchis al Ministro della Salute, dove è stato evidenziato lo stato dell’Ospedale G.B. Grassi di Ostia, l’unico a servire la popolazione residente del X Municipio e del Comune di Fiumicino per una stima di circa 310.000 residenti, affinché tutti i pazienti possano accedere e ricevere secondo le proprie esigenze il trattamento diagnostico e terapeutico prescritto, in piena sicurezza e senza alcuna discriminazione, visto che la struttura ospedaliera di Ostia è entrata a far parte della rete degli Ospedali Covid, fungendo da Spoke per l’Ospedale ‘L. Spallanzani’ per pazienti a media e bassa intensità assistenziale, determinando un inevitabile peggioramento di fatto della prognosi dei pazienti non Covid.

Ostia, ospedale Grassi: “Al lavoro per elaborare proposte e risposte per iniziare percorso di ripresa”

E’ in questa ottica e con queste finalità che i Consiglieri Municipali  e consiglieri comunali di Fiumicino della Lega salvini Premier sono costantemente al lavoro per elaborare proposte e risposte al fine di iniziare sin da ora il percorso di ripresa da tale crisi.
“Pur condividendo la necessità di uno sforzo comune nella lotta contro la pandemia puntualizzano non riteniamo né opportuno, né produttivo a medio-lungo termine, tale ridimensionamento delle capacità di ‘produrre’ salute dell’ospedale. La minore offerta di cura per patologie ‘non covid’ rischia di tradursi alla lunga in un danno allo stato di salute generale, inducendo pericolosi ritardi e modifiche nei percorsi terapeutici di molti cittadini”.
Per tale motivo abbiamo condiviso con il Senatore William De Vecchis la sua Interrogazione Parlamentare al Ministro della Salute avente come oggetto proprio il rischio di depotenziamento dell’Ospedale ‘G. B. Grassi’ di Ostia. Ribadiamo il nostro impegno costante, non solo a vigilare e verificare, ma anche sempre a proporre costruttivamente soluzioni ai problemi determinati da tale crisi” hanno concluso Monica Picca capogruppo Lega X municipio Luca Mantuano consigliere lega X municipio Vincenzo D’intino capogruppo Lega e Federica Poggio vice presidente consiglio comunale di Fiumicino.
Potrebbero interessarti