Torniamo a parlare del caos legato ai rifiuti. Ama ha rispettato l’ordinanza firmata dal presidente della Regione Nicola Zingaretti inviando alla Pisana una lista dei siti individuati per le stazioni di trasferenza. Uno e’ stato localizzato in Viale dei Romagnoli, a Dragona, dove è situato il tritovagliatore mobile. Un altro è a Maccarese. Inoltre, nonostante le promesse, non chiude il centro di Ponte Malnome che restera’ in funzione anche nel 2020. “Ci preoccupa la notizia della creazione di un’area di trasferenza dei rifiuti sul litorale – ha commentato la consigliera del Decimo Municipio Maria Cristina Masi – la maggioranza pentastellata aveva promesso che non sarebbe arrivata immondizia dagli altri municipi. Vorrei sapere se qualcosa è cambiato e se l’intenzione è trasformare il mare di Roma in una pattumiera provvisoria. Abbiamo preparato un’interrogazione e un atto da presentare in consiglio” – ha concluso Masi. Sull’emergenza rifiuti è intervenuto l’amministratore unico di Ama Stefano Zaghis. “Serve il termovalorizzatore – ha dichiarato – basta avere chiaro che senza impianti la tari aumenta. Dal 16 gennaio avremo un grande problema perchè chiuderà la discarica di Colleferro e inviare l’immondizia fuori Roma costerà un sacco di soldi”