Dodici giorni per indicare dove portare l’immondizia della Capitale. E’ l’ultimatum dato dalla Regione a Campidoglio e Città Metropolitana al termine del consiglio straordinario. La sindaca Raggi, dopo il “no” alla discarica alla Falcognana, tuona contro I comuni “colpevoli – a suo dire – di non accettare siti di trasferenza”. Tra le proposte del primo cittadino per risolvere il problema c’e’ il raddoppio dell’impianto di Maccarese: “Questo territorio – ha dichiarato montino – confina con la discarica di Malagrotta e ha già dato troppo”. Anche la consigliera regionale Michela Califano interviene sul tema: “la struttura di via dell’Olmazzeto ha triplicato la propria capacita’ ma non e’ nata per I rifiuti mercatali di roma. L’emergenza non si risolve con le sfide, ma con il buonsenso”. Sulla stessa lunghezza d’onda il segretario Pd di Fiumicino Luigi Giordano che dichiara: “Troppo facile riversare su altri il peso del proprio fallimento”. L’associazione “Fare Verde” parla di “inutile passerella della Raggi alla Pisana. La capitale – commenta il presidente regionale silvano olmi – riduca I rifiuti e li smaltisca in città”. Infine il consigliere comunale di Ladispoli giovanni ardita ha annunciato la presentazione di una mozione a tutela del territorio.