Ancora un anno da record per Aeroporti di Roma. Il 2019 è stato chiuso con oltre 49 milioni di passeggeri transitati a Fiumicino e Ciampino. Il risultato si deve in particolare all’incremento dei passeggeri asiatici, americani e russi. A guidare la crescita ha contribuito soprattutto il Leonardo da Vinci, che ha concluso registrando 43,5 milioni di viaggiatori, rafforzando saldamente la prima posizione dello scalo in italia per volume di attività. “L’ottima performance conferma il ruolo strategico di Fiumicino – ha dichiarato l’amministratore delegato di Adr Ugo De Carolis che prosegue – I recenti sviluppi hanno permesso di raggiungere ben 12 città in Cina, posizionando l’aeroporto tra i primi 3 in Europa per numero di destinazioni collegate”. Inoltre, secondo le rilevazioni effettuate da Airport Council International World, nel quarto trimestre del 2019 è stato registrato un nuovo primato assoluto, grazie alla valutazione di 4,55 su 5. Tra i servizi più apprezzati: i varchi elettronici per il controllo automatico dei passaporti, la chiarezza delle informazioni al pubblico, la cortesia del personale, la pulizia dei terminal e la rapidità dei controlli di sicurezza. Particolarmente gradita anche l’accessibilità. Attualmente il Da Vinci si posiziona come il miglior aeroporto del mondo occidentale nel gradimento degli viaggiatori.