Il sindaco e gli Assessori del Comune di Pomezia devono ridursi lo stipendio del 10%“. Lo ha stabilito la Corte dei Conti, rispondendo alla richiesta di chiarimenti inoltrata dal primo cittadino Adriano Zuccalà in merito all’ammontare del gettone di presenza per i consiglieri e all’indennità di funzione della giunta, dopo che il suo esecutivo, appena insediato, aveva deciso di incrementare il compenso. Tra la passata amministrazione e l’attuale c’è una differenza complessiva di circa 40mila euro. La decisione aveva immediatamente scatenato le polemiche dell’opposizione ed in particolar modo dell’ex-sindaco Fabio Fucci che, ad ottobre dello scorso anno, aveva elaborato una tabella attraverso la quale era possibile notare le differenze tra gli stipendi. L’amministrazione si era giustificata sostenendo che la giunta Fucci avesse un assessore in meno. Ora però non ci sono più dubbi: secondo i giudici contabili il Comune deve attenersi alle indicazioni sul taglio della spesa pubblica. Nessun aumento quindi per il sindaco e la sua squadra.