Aveva appena assaltato un supermercato del centro di Pomezia armato di pistola. I carabinieri hanno arrestato un 44enne italiano, con precedenti, con l’accusa di rapina aggravata. Il malvivente, insieme ad un complice, era entrato nell’esercizio commerciale con il volto travisato e aveva minacciato I dipendenti per farsi consegnare l’incasso. Poi i due sono fuggiti su un motorino rubato con circa 300 euro di bottino. Le indagini hanno consentito di rintracciare poco dopo un rapinatore mentre tentava di rientrare presso la sua abitazione. Sono, invece, ancora in corso le ricerche del secondo uomo.