Si può dire che ad Ostia sia ufficialmente iniziata la campagna elettorale, visto che anche la sostituzione di una caldaia diventa terreno di schermaglie politiche: finalmente, le 230 famiglie che alloggiano nelle palazzine popolari di Viale Vasco De Gama – al freddo da oltre tre mesi – hanno ottenuto il ripristino degli impianti. “Abbiamo fatto solo il nostro dovere” – ha esordito il consigliere capitolino della Lega Davide Bordoni facendo riferimento alla recente visita di Matteo Salvini, che a suo parere avrebbe avuto il merito di “Far smuovere il comune”. “Solo inutili interferenze – ha replicato Paolo Ferrara, del movimento Cinque Stelle – I tempi sono stati più lunghi, ma le procedure erano state avviate per tempo.” Nella polemica si inserisce anche Fratelli d’Italia, con Rachele Mussolini: “Nei mesi scorsi abbiamo fatto un sopralluogo – precisa – iniziando una lunga battaglia a fianco degli inquilini a colpi di atti amministrativi”. Insomma, tutti si contendono i meriti dell’iniziativa, mentre i cittadini non sentono certo di dover ringraziare per un intervento doveroso, che è stato atteso fin troppo.