Chiesa di Santa Monica a Ostia gremita di persone per l’ultimo saluto a Simone Falciatori, il ragazzino di 11 anni che la scorsa settimana ha perso la vita dopo aver accusato un malore mentre faceva ginnastica nella palestra dell’istituto comprensivo “Via mar dei Caraibi”. La bara bianca era avvolta nella bandiera della As Roma e non solo perchè Simone era un grande tifoso della squadra giallorossa, ma perchè ha frequentato la “Totti Soccer School” alla longarina. “Ora tifera’ da lassù” – ha commentato il papà Stefano, ricordando la prima volta che lo ha portato allo stadio. “E’ stato un cammino interrotto troppo presto – ha aggiunto l’ex allenatore – lascia un vuoto struggente”. Tra i presenti in prima fila anche i compagni di classe della 1C e tanti alunni della scuola Mar Dei Caraibi, che per l’occasione ha sospeso ogni attività pomeridiana. A Simone è stato inoltre dedicato il concerto dell’Immacolata a cura del coro “Santa Monica” di cui faceva parte. All’uscita dalla Chiesa il feretro è stato salutato da un lungo applauso e dal volo in cielo di tantissimi palloncini bianchi.