Vaccination day: grande successo per la giornata dedicata ai vaccini antinfluenzali

Grande partecipazione per la prima delle due domeniche del Vaccination day della Asl Roma 3. Soddisfazione da parte del Commissario: “Oltre mille le dosi somministrate in giornata”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Grande partecipazione alla prima delle due domeniche del Vaccination Day, l’iniziativa della Asl Roma 3 per invitare la cittadinanza a effettare il vaccino antinfluenzale (leggi qui). Due le postazioni allestite per vaccinare gratuitamente i cittadini: la prima in via di Casal Bernocchi, ad Acilia, davanti alla sede della Asl Roma 3, la seconda sul lungomare Paolo Toscanelli, a Ostia, presso la Casa della Salute.

Un successo la prima giornata del Vaccination Day: la soddisfazione del Commissario della Asl Roma 3

Soddisfazione per l’ottima riuscita della Vaccination day è stata espressa dal Commissario della Asl Roma 3, Giuseppe Quintavalle:

Successo all’Open day per la vaccinazione anti-influenzale della Asl Roma 3: somministrate 1.004 dosi in una giornata”, sottolinea Quintavalle in una nota.

“Oltre mille dosi di vaccino (1004 per la precisione) sono state somministrate nel corso di un open day organizzato dalla Direzione Generale e dal Dipartimento di Prevenzione della Asl Roma 3, nella giornata di domenica 8 novembre”, afferma il Commissario.

“L’evento, che ha fatto riscontrare una notevole partecipazione di utenti, ha avuto come teatro tre presidi presenti sul territorio (Via Ramazzini, Casal Bernocchi e Casa della salute di Ostia). Grazie anche alla preziosa collaborazione della Protezione Civile tutto si è svolto in un clima di grande compostezza e nel rispetto delle norme anti-covid”, prosegue la nota.

“Il segnale che la Asl Roma 3 vuole lanciare al pubblico degli utenti è importante: il Coronavirus si batte con le armi della prevenzione ma anche con il vaccino anti-influenzale”, spiega il Commissario. Il vaccino infatti “riduce al minimo il rischio di confondere, in queste settimane cruciali, l’influenza con la infezione da Covid 19, consentendo di alleggerire la pressione sulle strutture ospedaliere”.

“Il vaccino permette poi di evitare un indebolimento dell’organismo esponendosi all’influenza, rischiando di avere conseguenze più serie nel contrarre successivamente il Covid19″, conclude Quintavalle.

redazione@canaledieci.it

Asl Roma 3, due domeniche di vaccination-day

 

Potrebbero interessarti