Elezioni Campidoglio, Sgarbi: “Ostia sia Comune come lo è Fiumicino”

La proposta di separare il Lido dal Comune di Roma fu già bocciata da due consultazioni, nel 1989 e nel 1999. Ora il parlamentare rilancia l’idea in occasione della sua candidatura a sindaco della Capitale
sgarbi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Vittorio Sgarbi, parlamentare del Gruppo Misto e candidato sindaco per la Capitale alle elezioni di primavera 2021, interviene sul tema Ostia Comune. “E’ una realtà grande, e penso che dovrebbe diventare un Comune come lo è Fiumicino”, ha dichiarato oggi il deputato nel corso della presentazione del programma elettorale della sua lista. I cittadini del Litorale, però, hanno già rigettato l’idea per ben due volte, nel mini-referendum del 1989 e in quello del ’99.

Sgarbi si candida a sindaco e lancia la provocazione: “Ostia sia comune a sé, come lo è Fiumicino”

La proposta è stata lanciata da Sgarbi nel corso della presentazione del suo programma elettorale in vista delle elezioni della primavera 2021. Per quanto riguarda Ostia, annuncia il parlamentare del Gruppo Misto, eletto nelle liste di Forza Italia, “è una realtà grande e penso che dovrebbe diventare un comune come lo è Fiumicino”.

Un’idea non certo nuova, quella presentata oggi dal neo-candidato sindaco. I residenti del X Municipio (ex XIII) sono stati infatti consultati per ben due volte rispetto a questa ipotesi autonomista. Nel 1989 la maggioranza dei votanti si espresse contro la separazione da Roma, e nel 1999 non si raggiunse il quorum.

Tra i motivi che hanno portato i cittadini a respingere in passato l’ipotesi di staccarsi dalla Capitale, il possibile aumento del costo del trasporto pubblico verso Roma: per i pendolari il percorso quotidiano diventerebbe extraurbano, e i costi del biglietto della Roma-Lido potrebbero salire.

Diverso il percorso scelto dagli abitanti di Fiumicino: la città portuale al suo primo referendum, nel 1989, si espresse a maggioranza per l’autonomia. Il comune di Fiumicino nacque nel 1994, dopo una lunga disputa sulla separazione del patrimonio con il Campidoglio.

 

Leggi anche: Covid-19, ospedale “Grassi” in trincea: facciamo la nostra parte

Covid-19, ospedale “Grassi” in trincea: facciamo la nostra parte

Potrebbero interessarti