Roma-Lido, i nuovi treni tardano ad arrivare

Nel 2018 la Regione Lazio aveva annunciato la gara d’appalto europea per l’acquisto di nuovi treni per la Roma-Lido.
roma-lido
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Dovevano essere pronti per il prossimo anno, ma c’è stato un ulteriore rinvio. È slittata l’aggiudicazione del bando per l’acquisto dei nuovi treni delle ferrovie Roma-Lido e Roma-Civita castellana-Viterbo.

Roma-Lido, i nuovi treni tardano ad arrivare

Nel 2018 la Regione Lazio aveva annunciato la gara d’appalto europea per l’acquisto di nuovi treni per la Roma-Lido e la Roma-Viterbo. Nel dettaglio per la Roma-Lido dovevano arrivare entro la fine del 2019 cinque nuovi treni.

Il bando regionale aveva una disponibilità di 100 milioni di euro, primo lotto dell’intera gara del valore totale di 314 milioni di euro che prevede, inclusa nel prezzo, la manutenzione per 10 anni a carico del fornitore.

La scadenza della presentazione delle manifestazioni di interesse fu fissata per il 30 marzo dello stesso anno, con il primo treno in servizio su entrambe le linee nel corso del 2021.  Nel settembre 2018 fu affissa la pre-informativa, secondo le procedure di trasparenza europee e poi è partito il bando di gara con l’invio delle offerte entro il 28 febbraio 2020.
A partire dal 7 febbraio del 2020 però, con una serie di determine dirigenziali sono stati prorogati e poi sospesi i termini inerenti la procedura di affidamento dell’appalto. L’ultima determina aveva fissato il termine per lo scorso 31 agosto ma anche questa volta c’è stato uno stop e l’ennesimo rinvio, il quinto, che fissa: ” il nuovo termine perentorio per far pervenire tutta la documentazione richiesta per le ore 12.00 del giorno 30/10/2020.

Si preannunciano dunque ancora anni di strazio per i pendolari della Roma-Lido costretti a convivere con continui disservizi tra corse saltate,  rallentamenti sulla linea e convogli mal ridotti.

«Come Comitati Pendolari delle ferrovie regionali ex-concesse siamo molto affezionati ai nostri cari “ferri vecchi”, ai nostri “usati sicuri” che ATAC non riesce mai a mantenere in efficienza – ha commentato il Comitato Pendolari della Roma-Lido – non siamo collezionisti di modernariato: il problema è che in Regione Lazio, a parte le chiacchiere e promesse di treni nuovi che fanno dall’aprile del 2016 … la velocità è quella del bradipo , se non del “gambero”. Ma i treni nuovi … quando arriveranno caro Assessore Alessandri, dopo che Lei sarà andato via?»

 

 

Leggi anche: Furto nella notte a Ostia, rubati computer e hard disk

Furto nella notte a Ostia, rubati computer e hard disk

Potrebbero interessarti