Ostia: Ama intensifica il “Piano Mare”

Ostia: intensificato il “Piano Mare”. Prevista anche una campagna anti abbandono di guanti e mascherine
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Per la stagione balneare post Lockdown, Ama ha messo in atto già da giugno, d’intesa con Roma Capitale e il Decimo Municipio, il “Piano Mare 2020”: un pacchetto di iniziative per la pulizia e la raccolta dei rifiuti sul lungomare che dal mese di luglio è stato ulteriormente intensificato.

Ostia: Ama, intensificato il “Piano Mare”. Prevista anche una campagna anti abbandono di guanti e mascherine.

Per le prossime settimane il “Piano Mare” prevede anche una specifica campagna di sensibilizzazione dei cittadini sul corretto conferimento, anche in spiaggia di guanti e mascherine – ha comunicato Ama in una nota – oltre al potenziamento della raccolta “porta a porta” presso stabilimenti e attività commerciali del Litorale e del Porto Turistico, oltre ai servizi rafforzati di pulizia sulla via Litoranea e sulle aree più frequentate, è già attivo anche un presidio fisso dei nuclei speciali Decoro AMA, che predispongono interventi mirati aggiuntivi quotidiani di pulizia.

Ostia: Ama intensifica il “Piano Mare” 1

Presso le oltre 100 attività balneari (stabilimenti, chioschi, ristoranti, circoli) presenti nelle aree del Lido, di Capocotta, dei Cancelli e della Spiaggia del Presidente viene svolto un servizio “porta a porta” quotidiano con oltre 560 contenitori, 400 dei quali per le frazioni della raccolta differenziata: scarti alimentari; plastica e metallo; vetro; carta e cartone. Per bar e ristoranti è prevista, in più, la raccolta dedicata delle cassette in plastica. Le attività giornaliere di spazzamento e pulizia meccanizzata di strade e marciapiedi del lungomare e delle aree pedonali sono state intensificate, così come lo svuotamento a ciclo continuo di circa 100 cestini getta-carte posizionati nei punti maggiormente frequentati, incluso il pontile. Interventi mirati di pulizia sono inoltre in programma lungo i fianchi laterali della via Litoranea tra via del Lido di Castel Porziano (Dazio) fino al confine con il Comune di Torvaianica. Come di consueto, Ama ha anche potenziato il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti per le 77 utenze non domestiche del Porto turistico di Roma (uffici, negozi, attività di ristorazione, ecc.).

Ostia: intensificato il “Piano Mare”.

Quest’anno la presenza di Ama sul litorale si arricchisce con una importante novità: il progetto “Pronto Mare”, ossia la presenza fissa di squadre di pronto intervento per il decoro urbano. Questo nucleo dedicato di uomini e mezzi svolge, su un’area di circa 20 km, tra il Porto di Ostia e Pratica di Mare, attività quotidiane di spazzamento strade e marciapiedi, vuotatura dei cestoni gettacarte, lavaggio stradale, lavaggio enzimatico degli imposti di cassonetti e contenitori, rimozione di rifiuti abbandonati su bordo strada. A ciò si aggiungono interventi mirati di pulizia delle fermate bus, delle aree antistanti le stazioni della ferrovia Roma-Lido e degli ingressi dell’arenile. Tutte le attività si svolgono in sinergia e collaborazione con la Polizia Locale di Roma Capitale Decimo Gruppo Mare.

Ostia: Ama intensifica il “Piano Mare” 2

Parte integrante del “Piano Mare”, infine, è la campagna che con il claim “La raccolta differenziata non va in vacanza” intende sensibilizzare tutti – esercenti, residenti e turisti – alle buone pratiche di gestione dei rifiuti. Per l’estate 2020 il concept e i messaggi sono dedicati in particolare al corretto smaltimento, anche al mare, di guanti e mascherine monouso, oggetti che, con l’emergenza Covid 19, sono entrati nell’uso quotidiano. La campagna da fine luglio e per tutto il resto dell’estate, verrà promossa tramite affissioni, social network e canali radio.

 

Leggi anche: Ama: al via il piano assunzioni 2020. In arrivo circa 340 operatori

Ama: al via il piano assunzioni 2020. In arrivo circa 340 operatori